Cleo ha tre grandi passioni: i tacchi a spillo, la cucina e  i vini. Dalle colonne di una delle più popolari riviste italiane si diverte a dispensare consigli su viaggi, ristoranti da provare e vini da assaggiare, mentre con le sue quattro amiche del cuore il luogo di ritrovo è il Church, locale alla moda che sforna piatti per palati gourmet. È lì che le cinque ragazze si ritrovano dando vita al Club delle degustatrici, delle sommelier del life style che approcciano alla vita come se stessero bevendo un bicchiere di vino.

Tra figure maschili e storie d’amore in cui tutte noi possiamo riconoscerci, tra problemi di lavoro, ex mogli rompiscatole, fidanzati insicuri e amanti disastrosi, Sex and the wine punta i riflettori sul mondo delle donne, sul loro modo di vivere la vita e sul loro senso femminile per il vino. Un viaggio nell’altra metà del cielo di oggi senza conformismi e luoghi comuni, alla scoperta di una nuova generazione di donne che eleggono il vino a nuovo simbolo di emancipazione e ne danno una chiave di lettura totalmente inedita: sono loro “l’altra metà del vino” e promettono di sorprendervi e sedurvi, tra calici di vino e decollete, vestiti griffati e ricette golose.

Compra “Sex and the Wine” online

C’è una nuova generazione di donne che hanno un rapporto del tutto speciale con il vino. Sono le wine lover, le appassionate di vino. Per loro un bicchiere di rosso, bianco o bollicine non è solo un piacere, ma anche un modo di esprimersi, alla stessa stregua di un vestito, un rossetto, uno smalto, un paio di scarpe. Un giorno hai voglia di un trucco acqua e sapone, di stare jeans e t-shirt e di bere un Sauvignon Blanc del Sudafrica. Un altro giorno ti svegli che ti senti una femme fatale e, insieme alle tue Gucci da capogiro, hai voglia anche di un aperitivo glamour a base di Laurent-Perrier. Per le wine lover il vino è sensualità, malizia, ma anche una serata tra amiche oppure da sole a casa in compagnia di un buon libro o di una puntata di Sex and the city. Perché il vino per le donne ha lo stesso valore di una canzone, di una candela accesa, di una poesia, di quella lingerie comperata apposta per il primo appuntamento, della goccia di profumo messa maliziosamente sul collo. Ecco, è questo il vino che vogliono le donne. Quello che sappia raccontare una storia, sua o tua non importa. L’importante è che sia vera e piena di passione. Così, Sex and the wine – L’altra metà del vino con le sue cinque protagoniste – Cleo, Zoe, Giulia, Alessandra ed Alice – propone un nuovo movimento, quello delle donne che sempre di più si appassionano al vino ed alla tavola, e sono sexy proprio per questo; quello di un altro punto di vista, più glamour ed emotivo, nei confronti del vino e del cibo. Ma si parla anche di amore, mariti, figli, luoghi comuni, difficoltà di districarsi nel complicato mondo del lavoro, di crisi personali e del profondo valore dell’amicizia. Un romanzo da bere letteralmente tutto d’un fiato e da assaporare fino all’ultima pagina.

PREMIO CESARE PAVESE “Il vino nella letteratura” 2012

PREMIO SELEZIONE BANCARELVINO 2011

LEGGI I PRIMI DUE CAPITOLI QUI

RASSEGNA STAMPA

Corriere della Sera – 10.12.2010   SEX AND THE WINE CORRIERE 10 DIC 2010

HORECA magazine – 01.05.2011 Sex and the wine

La Provincia Pavese – 15.10.2011 Tra le pagine di “Sex and the wine”

Canale 3 – 13.10.2011  Sex And Wine presentato all’8° Convegno ‘Vino e Salute’

Il Gazzettino – 09.10.2011  Wine-lover. Vino e donne nel libro di Francesca Negri

Cucina alla moda – 26.09.2011 Un “Cin cin” per Sex and the Wine

D.V.  Magazine – settembre 2011 (Rumore) Amore di tacchi in cucina

NewsFood – INTERVISTA – http://www.newsfood.com/q/d76633ed/sex-and-the-wine-laltra-meta-del-vino-il-club-delle-degustatrici-capitolo-iv/ –   http://www.newsfood.com/q/a87734c1/sex-and-the-wine-laltra-meta-del-vino-capitolo-i/ –   http://www.newsfood.com/q/af0d3a03/sex-and-the-wine—laltra-meta-del-vino-il-nuovo-romanzo-di-francesca-negri/

Il Mangione   –   http://www.ilmangione.it/magazine/articolo.php?id_articolo=4226

Chi è Chi – http://www.crisalidepress.it/?p=34059

Radio2 – Decanter – puntata del 17.01.2011 – http://itunes.apple.com/it/podcast/decanter-del-17-01-2011/id138738807?i=90491431

WineTraveller – http://www.thewinetraveller.it/index.php?option=com_content&view=article&id=210:novita-in-libreria&catid=9:arte-architettura&Itemid=22

Cantina Roverè della Luna website – http://www.csrovere1919.it/italian/news_eventi_roveredellaluna.php?cat=3&idnotizia=120

L’Adigetto – http://www.ladigetto.it/article.aspx?c=169&a=16438

Vie del Gusto – dicembre 2010

CORSERA TNAA 4 FEB 2011

CORSERA MILANO 4 FEB 2011

In Milano – http://www.inmilano.com/eventi/sex-and-the-wine-francesca-negri

Radio Marconi – 4 febbraio 2011 – RADIO MARCONI 4 FEB 2011 SEX AND THE WINE

Repubblica – 4 febbraio 2011 – http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2011/02/04/giorno.html

Radio Montecarlo – con Luisella Berrino – SEX AND THE WINE RADIO MONTECARLO 6 FEB 2011http://podcasting.radiomontecarlo.net/rmc/index.php?cat=BuenosDias&page=2

Porzioni Cremona – Luigi Cremona – http://www.porzionicremona.it/2011/02/07/sex-and-the-wine/

Vino Blogsfere – http://vino.blogosfere.it/2011/02/i-tacchi-a-spillo-la-cucina-e-i-vini-di-francesca-negri-sex-and-wine–laltra-meta-del-vino.html

Lettera 43 – di Maurizio di Lucchio – http://www.lettera43.it/cultura/5620/le-incidenze-beat-di-djian.htm

Allo specchio – di Adriano baffelli – Allo Specchio

Lombardianews – http://www.lombardianews.it/milano/articolo/sex-and-the-wine-pagine-frizzanti-manifesto-femminile-60942.html

http://www.cucinaallamoda.com/2011/07/sex-and-wine-lezione-di-enologia.html

13 Responses
  • Geisha Gourmet
    dicembre 13, 2010

    Cari Amici, vi incollo qui un’email arrivata da una delle prime lettrici…

    Ciao Francesca
    Ci siamo conosciute sabato mattina da SYLVIE, avevo letto solo 5 capitoli del tuo libro…questa sera l’ho finito.
    BRAVA, BRAVA,BRAVA!
    Complimenti, sei un’ottima scrittrice!
    Mi è piaciuto il tuo modo di scrivere: fluido, semplice, giovane, brillante….come il vino con le bollicine!!!!!
    Ho trovato il tuo romanzo non solo attuale ma mette in evidenza temi che da sempre sono complicati: l’amicizia sincera fra donne, chi leggendo non pensa al rapporto con le proprie amiche? Spesso parliamo di lamicizia vera ma non teniamo conto della competizione che fra donne si scatena se non c’e’ di base un rapporto di prfonda leltà e sincerita’! Tu sei riuscita a mettere in evidenza anche questo…4 donne, belle, colte, indipendenti che non si sentono in competizione.
    Il rapporto uomo/donna: da sempre complesso e difficile, sei riuscita a parlare di loro paragonanoli al vino….con dolcezza e ironia. Hai evidenziato i loro pregi e difetti con semplicità, senza condannarli o giudicarli, semplicemente raccontandoli….in modo molto femminile ed elegante e non femminista. BRAVA, non è semplice non scivolare nelle banalità che da sempre si classificano gli uomini, quando si parla di loro fra amiche! Sarebbe stato piu’ semplice “demolirli” senza ricordarci che il loro ruolo nella nostra vita è parte integrante, nel bene e nel male.
    L’omosessualità: tema complesso e delicato. Parlando di omosessualità noi tutti ci troviamo a dire ” cosa c’è di strano?” “che prolema c’è?”…”io non ho problemi, non mi interessano le scelte sessuali di un amico”…..tutto assolutamente vero, tranne quando una tua cara amica/o non ti svela il suo segreto. Lo stupore e le domande sono legittime, vogliamo capire se e cosa è accaduto…. nel libro hai saputo descrivere molto bene la perplessità delle amiche e sei stata molto brava ad affrontare l’argomento con delicatezza, raccontando tutto in poche pagine, senza cadere nel banale ma descrivendo esattamente quello che gli amici dovrebbero fare davanti a rivelazioni imortanti: rifletere, prendere tempo per assimilare la notizia, non giudicare e sostenere le scelte degli altri anche se diverse dalle tue.

    Sei stata bravissima!!!!

    Un libro “leggero” nella lettura ma non nel contenuto, dove il vino e il cibo sono solo il collante di una storia di amicizia.

    Ti devo confessare che a casa ho un numero impressionane di bicchieri per la degustazione di vini, uno per ogni tipo…bianco,rosso,bollicine,vino invecchiato ecc…e se i miei ospiti sbagliano il bicchiere, li riprendo informandoli che il vino buono si deve bere nel bicchiere “giusto”….e io sono ASTEMIA! Mi piacerebbe “saper bere” ma lo ritengo sempre “troppo amaro”. Mi concedo solo vini dolci..il mio preferito è “VIN SANTO DI GIOVANNI POLI”, non so se si chiama così ma sono certa che tu hai capito di quale si tratti.

    Il tuo modo di scrivere mi piace e spero che nella tua “penna” ci sia già un prossimo romanzo…lo aspeto in edicola…o in anteprima da SYLVIE.

    Se ne avrai voglia, quando stai per pubblicare, fammelo sapere.

    Regalerò il tuo libro alle mie amiche a NATALE, sono certa che avrà anche su loro la stessa presa..anche quelle che leggono poco!

    Buona fortuna per tutto.
    Ciao Anna

    • Serena Cirillo
      febbraio 26, 2013

      Cara Anna, condivido la tua opinione.Anch’io sono stata entusiasta del libro e l’ho regalato e pubblicizzato. Magari un giorno entreremo anche noi in un nutrito club di wine lovers! Serena

  • Luca C.
    dicembre 15, 2010

    Trovo il tuo romanzo… geniale…!

  • Franca
    dicembre 17, 2010

    ciao Francesca,

    il tuo romanzo l’ho bevuto , tanto per stare in tema, come un assetata. M’è piaciuto molto e sopratutto scrivi proprio bene. Visto che ti piacciono le analogie per me il tuo romanzo è come un puledro che scalpita per volare al traguardo ma che il fantino tiene sotto controllo; della serie aspetto il seguito.

  • A.
    dicembre 20, 2010

    Cara Francesca,

    sto leggendo il tuo romanzo e ti confido che il capitolo -geisha food- mi ha rapito.
    Ad una serata cosí si spera sempre !

  • Federica
    dicembre 23, 2010

    Ho appena finito Sex and the wine, veramente bello!! Le descrizioni dei vini e soprattutto delle sensazioni che questi ti lasciano, vere e proprie metafore di vita, sono più interessanti, utili e avvolgenti di qualsiasi guida tecnica, specie per una persona che non se ne intende.

    sei riuscita a far passare , anche ad una femminista incallita come me, il messaggio che si possa essere una geisha, in cucina e non solo, mantenendo la propria indipendenza, senza rinunciare a nulla, anzi, traendo forse da ciò sicurezza e soprattutto la forza per porsi sempre nuovi traguardi.

    Insomma, per quanto possa valere, complimenti!

    Mi chiedo che vino potrebbe essere il mio fidanzato, così duro all’apparenza ma così dolce, caldo, avvolgente ma al contempo così frizzante da riuscire a trasformare ogni momento, anche il più buio, in qualcosa di speciale. Insomma, come un tubino nero, adatto ad ogni occasione.

    Ancora complimenti!

  • Laura
    gennaio 19, 2011

    Hi Francesca!
    grazie per i simpatici momenti di puro divertimento che mi hai regalato con il tuo nuovo romanzo!
    L’ho degustato in due pomeriggi durante le vacanze natalizie ed è stato una piacevole scoperta.
    Complimenti per le tue vaste conoscenze eno-gastronomiche che ti consentono di creare suggestioni e metafore molto efficaci, come quando paragoni l’universo femminile ad “un vino buono, ma non molto adatto all’invecchiamento”, o la frase di chiusura del libro in cui si paragona la vita ad un vigneto… ho trovato liberatoria la parte in cui parli di “ mogliastre” e “fidanzastre” in modo profondo e al contempo leggero e le molte parti in cui affranchi la donna dalla necessità di sentirsi completa solo se appoggiata da un uomo. Brava!

    Per la prossima ristampa ti segnalerei come utile l’inserimento dell’indice, ed un refuso: i capitoli XIII e XIV nella mia copia portano entrambi l’indicazione “ Capitolo IV”.
    Grazie ancora e, in attesa del prossimo titolo,
    BUON 2011!

  • Giorgio
    maggio 5, 2011

    Ciao Francesca,
    ho fatto bene a concederti fiducia, letto il libro, è davvero ben scritto, con qualche malizia per non spaventare il grande pubblico che si avvicina all’enogastronomia e qualche sottinteso più o meno evidente sulle tue preferenze. Infine l’intreccio, funziona e lascia spazio a un evidente intenzione di raccontare il seguito. Pensavo fosse un po’ più “da donne” e invece è assolutamente per tutti. Insomma, Brava! 🙂
    Ciao

    Giorgio

  • Serena Cirillo
    febbraio 26, 2013

    Ho scoperto “sex and Wine” durante un piacevolissimo week-end a Castellare de’ Noveschi, l’ho letto tutto d’un fiato e il giorno dopo l’ho acquistato on line per regalarlo alla mia amatissima cugina, con cui condividiamo la passione per il vino.
    Siamo subito diventate tue fans! Complimenti Francesca e grazie dell’aiuto (ho usato alcuni brani per il mio lavoro di insegnante di lingua e cultura italiana agli stranieri).

    • Geisha Gourmet
      febbraio 26, 2013

      Ma grazie Serena!!!! che bello! sto scrivendo il seguito, eh…

  • mia cantina
    giugno 7, 2013

    Bellissimo romanzo!

  • Serena Cirillo
    marzo 2, 2016

    Non riesco a trovare, neanche on line, altre copie di “sex and the wine” che vorrei regalare. Come posso fare?
    Grazie

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *