La 40ena in casa Vanzan, un bel libro da non perdere. Per cocktail lover

“Questo libro ha due scopi: il primo, è quello di essere un ricordo bello, positivo, dei nostri cocktail e delle nostre dirette; Il secondo, il più im- portante, aiutare strutture ospedaliere come il Policlinico di San Donato Milanese e l’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Immagino però, che ognuno di voi sarà curioso di scoprire i contenuti di questo libro, “di cosa si parlerà?” vi starete chiedendo… In queste 150 pagine ho voluto raccontare molte cose a partire dai di- stillati, passando per la produzione dei liquori, ripercorrendo le storie e dandovi il mio contributo per riuscire nelle preparazioni dei cocktail più famosi. Inoltre, ho voluto raccontarmi come imprenditore, conoscerete di me la parte più intima, quella che forse non avete mai sentito. Ho voluto raccontare la vera storia di IOVEM e della sua nascita chiedendo ad alcuni dei migliori barman d’Italia di scrivere le ricette VIOLA che servono nei loro locali, 15 creazioni inedite da scoprire. Ma non mi bastava, ho chiesto ad alcuni AMICI di dare la loro testimo- nianza in quanto professionisti e imprenditori a tutela del Made in Italy. E poi… c’è lei, Anna, mia suocera, che con me ha vissuto la quarantena. Il suo contributo? 5 delle ricette più famose della cucina partenopea che ho avuto la fortuna di mangiare durante questo periodo e che mi sembrava giusto raccontare dandovi modo di poterle replicare”. Scrive così nella prefazione del suo libro “La 40ena in casa Vanzan”, il barman e personaggio tv Bruno Vanzan.

Una pubblicazione davvero interessante per scoprire il mondo dei distillati e dei cocktail, pieno di curiosità e ingredienti interessanti (qui sotto un’immagine di due pagine del volume, a titolo esemplificativo).

All’interno del libro sono riportate testimonianze di professionisti, imprenditori e aziende che anche durante la pandemia lavorano per tutelare l’inestimabile valore in tutti i settori del Made in Italy. Hausbrandt, Theresianer e Col Sandago fanno parte della cerchia di aziende i cui prodotti dal caffè, alla birra, al vino hanno contribuito a creare quest’opera, in cui la cultura del buon vivere serve anche a dare una mano a strutture meritevoli di aiuto.

Nel libro si parla anche di molto altro, dai fiori eduli al caffè e di cocktail al caffè…da provare in questi giorni.

Potete acquistare il libro (una parte del ricavato sarà devoluto al Policlinico di San Donato Milanese e all’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo) a questo link https://40ena.brunovanzan.com/.

Tag:, , , , , , , ,
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: