I vini giusti per San Valentino? Parola ai super sommelier

Finito Champagne, finito Amore, recita un saggio detto molto popolare tra i wine lover. Per questo, che siate single o in coppia, da sempre io vi consiglio di avere sempre una bottiglia di bollicine in frigo, che è come il tubino nero per il vostro guardaroba, non deve mai mancare.

San Valentino è ormai alle porte e se state pensando di organizzare una bella cenetta tra le mura domestiche, un ingrediente fondamentale sarà sicuramente il vino. Quale scegliere? Quest’anno Geisha Gourmet lo ha chiesto a 4 importanti sommelier di altrettanti famosi ristoranti italiani.

Francesco Cioria, sommelier del San Domenico di Imola (due Stelle Michelin tra i più affascinanti e mitologici per qualsiasi food lover), a lui è affidata la gestione della cantina – una tra le più preziose d’Italia – dove riposano circa 12 mila bottiglie e 1.800 etichette. Contando anche i distillati, il numero sale a più di 2 mila etichette. Molti sono pezzi rarissimi, di annate da sogno. I vini di Cioria per il 14 febbraio?

Giulio Ferrari Rose Fratelli Lunelli Trento

Champagne expression Frederic Savart
Trebbiano d’ Abruzzo Valentini
Cote du Jura Savagnin Domaine Ganevat
Barolo Monvigliero Burlotto

Susy Ceraudo, sommelier del ristorante stellato Dattilo di Strongoli (KR), non può non consigliare anche qualche vino  della cantina di famiglia di cui è manager:

Veuve Clicquot La Grande Dame Rosé 2006
Jacquesson blanc
Grayasusi (rosé)- Azienda Agricola Ceraudo
Imyr (bianco) – Azienda Agricola Ceraudo
Quintodecimo Exultet

Il sommelier Ilario Perrot, 31 anni e un curriculum costellato di collaborazioni prestigiose, l’ultima con il ristorante Seta del 5 stelle Mandarin Oriental a Milano, oggi guida la carta vini del ristorante stellato LUME by Luigi Taglienti di Milano. Per la serata più romantica dell’anno suggerisce:

Pol Roger Rosé 2009

Harys Giacolino Gillardi 2010

Chardonnay GD Damilano 2016

Krug Vintage 2004

Romane Saint Vivant Grand Cru Jean Jacques Confuron 2002

Infine, il giovanissimo sommelier Alfredo Buonanno, classe 1995 e  nel 2017 insignito del premio Sommelier dell’anno per la Guida Ristoranti  dell’Espresso, da tre anni è nella squadra del ristorante Krèsios di Telese dello chef Giuseppe Iannotti. I suo vini per San Valentino? Tutti una scoperta, vediamoli:

Champagne AOC “Rosé 21éme”  Krug

Marsannay AOC 2015  Domaine Joseph Roty

Campi Flegrei DOP Piedirosso Riserva “Tenuta Camaldoli” 2013  Cantine Astroni

Trittenheimer Apotheke Riesling Spätlese 2011  Grans-Fassian

Vino bianco “Alto Grado” Nino Barraco

Non avete che l’imbarazzo della scelta, quindi andate e stappate. E ricordatevi che

L’amore inespresso è come il vino tenuto nella bottiglia:

non placa la sete.

Tag:, , , , , , , , , , , , ,
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

266 shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: