Ettore Nicoletto (ex ceo di Santa Margherita) a Bertani Domains

Lo sapevamo bene, ma per rispetto di chi ha chiesto di mantenere la notizia riservata abbiamo atteso a scriverlo. Oggi l’ufficializzazione. Il Consiglio di Amministrazione di Angelini Holding S.p.A. nominerà nelle prossime settimane Ettore Nicoletto nuovo CEO di Bertani Domains.

«Sono entusiasta di questo incarico – commenta il manager – che arriva portando con sé una nuova sfida. Bertani Domains è un gruppo vinicolo di eccellenza con un grande potenziale sul quale mi concentrerò valorizzando l’esistente ed esplorando nuove direttrici di sviluppo. Sono felice di entrare a far parte del Gruppo Angelini, una grande realtà al centro di un importante percorso di crescita». Ettore Nicoletto, dopo la laurea in Economia e Commercio presso l’Università Ca’ Foscari, si appassiona da subito al mondo del vino iniziando la sua carriera presso la Casa Vinicola Zonin dove ricopre diverse mansioni tra le quali quella di Direttore Export. Nel 2004 si trasferisce in Santa Margherita Gruppo Vinicolo dove nel 2005 viene nominato Direttore Generale e nel 2008 Amministratore Delegato, con l’obiettivo di far crescere il Gruppo sia attraverso la crescita organica che l’acquisizione di nuovi businesses. Numerosi anche gli incarichi associativi di Nicoletto: presidente prima e vicepresidente oggi di Italia del Vino – Consorzio costituito dalle più importanti cantine italiane; vicepresidente del Gruppo Vini di Federvini; presidente Consorzio Tutela Lugana DOC e Consigliere Federdoc.

Nicoletto va a prendere il posto di Emilio Pedron, amministratore delegato di Bertani Domains dal 2011 e grande esperto del settore vitivinicolo, che lascia l’azienda dopo aver contribuito a consolidare la gestione del business a lui assegnato. Ha ricoperto numerosi incarichi nelle associazioni del settore e in particolare ha contribuito all’ottenimento della DOCG per l’Amarone, portando l’Amarone Bertani tra i top 100 vini italiani.«Siamo fiduciosi che Ettore Nicoletto sarà la persona giusta per affrontare le sfide di un mercato sempre più globale nel quale, grazie alla qualità dei prodotti Bertani Domains, vogliamo crescere raggiungendo una posizione sempre più di rilievo” – commentano il presidente di Angelini Holding, Francesco Angelini, e i vice presidenti Thea Paola Angelini e Sergio Marullo di Condojanni –. Siamo un Gruppo multinazionale con una forte matrice italiana e anche per questo aspiriamo a portare il nostro Made in Italy verso nuovi traguardi. La scelta del nuovo CEO, avvenuta con grande cura e attenzione, punta a questo risultato».

 Chi andrà a prendere il posto di Nicoletto in Santa Margherita? Anche in questo caso, il nome c’è già, al massimo entro giugno sarà ufficializzato.

 

Il Gruppo Angelini

Angelini è un gruppo internazionale leader nell’area salute e benessere nei settori farmaceutico e del largo consumo. Fondato in Italia nel 1919, oggi opera in 17 paesi con 6.000 persone e un fatturato di oltre 1.600 milioni di euro. Nel Pharma, Angelini è specializzata nelle aree terapeutiche del dolore e infiammazione e della mental health. I prodotti Angelini sono commercializzati in 70 paesi del mondo, sia grazie alla presenza diretta che tramite partnership con aziende locali.

Il gruppo Angelini opera inoltre nel Personal Care con Fater, joint venture paritetica con Procter & Gamble, leader nel mercato italiano dei prodotti assorbenti per la persona e key player nel mercato europeo delle candeggine. Nel settore Machinery, sempre in jv con P&G, il gruppo Fameccanica è leader mondiale nella progettazione, costruzione, installazione di linee di produzione integrate per l’industria dei prodotti assorbenti igienici monouso.  Angelini Beauty è la Business Unit dedicata ai settori della Profumeria e Dermocosmesi sia attraverso contratti di licenza con aziende del settore Moda che con marchi di proprietà. In campo Vitivinicolo, il Gruppo Angelini è proprietario di Bertani Domains.

Bertani Domains opera con sei cantine, per un totale di 1700 ettari complessivi di terreni, di cui 460 vitati e una produzione complessiva di circa 4 milioni di bottiglie l’anno. Nelle tre storiche cantine toscane, produce vini di pregio nelle tre denominazioni d’origine: Brunello di Montalcino (Val di Suga a Montalcino), Vino Nobile di Montepulciano (TreRose a Montepulciano) e Chianti Classico (San Leonino a Castellina in Chianti).  Nelle Marche, la cantina Fazi Battaglia, marchio storico del vino italiano, è rinomata per la produzione del Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico. La cantina Puiatti a Romans d’Isonzo (GO) è dedita alla produzione dei grandi vini bianchi del Friuli, mentre Bertani è nota soprattutto per la produzione dell’Amarone della Valpolicella. Nel 2018 Bertani è diventata una Società Agricola legando così la produzione vinicola esclusivamente ai vigneti di proprietà.

Tag:, , , ,
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: