Birra e Yoga: ecco il Beer Yoga che impazza negli Usa

Birra e Yoga? Da oggi è una realtà grazie a una tendenza che sta spopolando con corsi, eventi e spazi dedicati dagli Stati Uniti all’Australia: il Beer Yoga, una declinazione dell’antica pratica indiana che prevede l’esecuzione degli asana con un bicchiere o una bottiglia di birra, tenuta in equilibrio o coinvolta attivamente nell’esecuzione. È inoltre permesso durante la pratica qualche sorso di birra, bevanda moderatamente alcolica e dal basso contenuto calorico. Una disciplina dalle radici antichissime si arricchisce così di nuove sfumature, divertenti e tutte da scoprire proposte da Assobirra.

Ma quali posizioni assumere e soprattutto quali birre degustare? Di seguito i nostri suggerimenti per abbinare a ciascun asana una birra diversa. Come? Attraverso ciò che valorizza al meglio la birra: il bicchiere più adatto ad accoglierla.

Vrksasana o la posizione dell’albero sorseggiando una Ale
Come suggerisce il nome, questa posizione prevede il bilanciamento su una gamba e le braccia unite sopra la testa, proprio come un albero. È un asana che serve a rafforzare l’equilibrio, calma la mente e aiuta nella concentrazione. A livello fisico distende i muscoli del bacino, dell’interno coscia, del torace e delle spalle e tonifica quelli delle gambe e della colonna vertebrale. Birra consigliata: una Ale da gustare nella classicissima pinta da posizionare in equilibrio sulla sommità del capo. Per birra Ale si intende la birra inglese diffusasi poi nel resto del mondo e caratterizzata da un sapore deciso e un corpo pieno e fruttato grazie all’utilizzo di malto d’orzo con lieviti ad alta fermentazione.

Virabhadrasana II o la seconda posizione del guerriero bevendo una Weiss
Una versione più semplice rispetto alla posizione classica, la seconda variante del guerriero è un asana che ti permette di rafforzare i muscoli delle gambe e della schiena, fortificare le spalle e le braccia, migliorare l’equilibrio e correggere la postura. È una posizione in piedi che si esegue con le gambe divaricate: piede destro ruotato di 90 gradi verso destra e ginocchio destro piegato, gamba sinistra stesa con il piede sinistro ruotato verso l’interno di 45 gradi. In quest’asana il busto è inverticale e orientato frontalmente, mentre le braccia sono allungate e parallele alla linea delle gambe con i palmi rivolti verso il basso. Birra consigliata: una Weiss accolta dal suo bicchiere allungato a leggermente rigonfio nella parte alta, il weizenglass, da tenere nella mano destra con il permesso di sorseggiare ogni tanto. Popolarissima in Baviera, la Weiss è una birra rinfrescante dal gusto acidulo ed è a base di malto d’orzo e frumento, poco caratterizzata dal luppolo.

Tuladandasana o la posizione del bastone in equilibrio reggendosi a una Bock
È uno dei principali asana di equilibrio e si realizza spostando il peso su una gamba sola e alzando l’altra fino a renderla parallela al suolo. Il busto è parallelo al pavimento e le braccia sono stese in avanti con le mani giunte. È una posizione che stimola la circolazione cardiovascolare e gli organi come pancreas, milza e fegato, oltre a rafforzare i muscoli della spina dorsale e delle gambe. Birra consigliata: la Bock, da degustare nel suo bicchiere a forma di calice e da custodire tra le mani giunte secondo quanto previsto dalla posizione. La Bock è una birra a bassa fermentazione, chiara e forte, gradevole nell’olfatto e caratterizzata da un corpo strutturato e persistente con sentori mielati di malto e un gusto floreale e ricco.

Padmasana o la posizione del loto con una Blanche
Considerata la posizione principe dello yoga nonché quella più adatta alla meditazione, la posizione del loto è un asana, nella sua versione completa, per praticanti esperti. La postura di mani e piedi ricorda i petali di un fiore di loto, che cresce dal fango per appoggiarsi sull’acqua e schiudersi al sole, un’immagine che suggerisce il processo di dispiegamento dello yoga. In questa posizione le gambe sono incrociate e le braccia tese con le mani aperte sopra le ginocchia e indice e pollice giunti. La posizione ha molteplici benefici a livello muscolare, nervoso e posturale. Birra consigliata: una Blanche da gustare in un bicchiere ampio da tenere in equilibrio su un ginocchio. La Blanche nasce nel Quattrocento per iniziativa dei monaci del Brabante che impiegarono orzo, frumento e avena per la realizzazione della bevanda, arricchendo la mistura con ingredienti esotici importati dai commercianti olandesi e provenienti da tutto il mondo come il coriandolo o la buccia d’arancia essiccata. La ricetta odierna prevede gli stessi componenti in parti differenti e l’aggiunta di elementi che donano un tocco speziato o un sentore floreale.

 

Tag:, , ,
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: