Bosco liquido con cemento edibile: ecco il gin Monkey47 alla Milano Design Week

Monkey 47 debutta alla Milano Design Week con il suo spirito ironico e fuori dagli schemi per animare l’Isola Design District. Dal 5 al 10 settembre [h. 6pm-11pm] lo Schwarzwald dry gin presidia i giardini su Via Gaetano de Castillia con il suo mitico 86 Fleetwood Bounder, il caravan vintage e bar on-the-road che porta la convivialità, i valori e i sapori del gin della Selva Nera in tutto il mondo.

Per l’occasione, il global brand ambassador di Monkey 47, Axel Klubescheidt, ha dedicato a Milano e all’Italia Bosco Liquido, il cocktail fresco e rigenerante con uno splash di moscato e rametto di basilico, e ispirato al grattacielo Bosco Verticale. Il drink è servito in abbinamento a un assaggio inaspettato a base di ‘cemento edibile,’ una ricetta speciale con una gustosa frolla alle mandorle e grana creata per l’occasione da Twinfood Catering d’Artista. Insieme, Bosco Liquido e il cemento edibile, ricordano l’importanza di costruire città con più alberi e meno cemento per il benessere di tutti. Pronti ad assaggiare un pezzo di Milano?

I BARTENDER

A bordo del vintage caravan, Axel Klubescheidt fa squadra con 6 bartender italiani che hanno creato signature drink ispirati a Monkey 47 e alla design week, e musicisti.

I guest bar che si alternano durante il Fuorisalone sono

MAG La Pusterla domenica 5,

Doping Club lunedì 6,

The Spirit martedì 7,

Bioesserì mercoledì 8,

BOB giovedì 9

Moebius venerdì 10.

Per gli amanti dei grandi classici, non può mancare il Monkey 47 & Tonic.

 

GLI ARTISTI

Il line-up di artisti include Matteo Ghione, Debora Cest ft. Mario, Michela Danese ft. Mike Frigoli, Soltanto e Ottavio Richter, e spazia dal soul al rock, dal pop allo swing.

IL VINCITORE DI MONKEY UNUM EX PLURIBUS PER ISOLA DESIGN AWARDS

Una design week all’insegna di sapori, design, musica e sostenibilità. In quanto partner di Isola Design Festival, Monkey 47 ha sfidato i designer per la prima edizione degli Isola Design Awards con l’award MONKEY UNUM EX PLURIBUS che premia progetti attenti all’ambiente in grado di unire materiali diversi in un mix creativo di naturalità e innovazione. Vincitori dell’award sono Valentina Rocco + Agma Polimeri con la lampada MIXI, in esposizione alla mostra Materialized allo Spazio Gamma in via Pastrengo 7.

La lampada MIXI nasce dalla ricerca su un nuovo materiale sostenibile composto dalla fusione del geo polimero AGMA a base di scarti industriali e ceneri volatili con HDPE, un truciolato di plastica riciclata, principalmente da bottiglie di acqua. L’architetto Valentina Rocco ha utilizzato il materiale sfruttandone anche le qualità estetiche per dare forma a una lampada 100% sostenibile. Il risultato è un oggetto leggero e dalle linee contemporanee che previene l’utilizzo di materie prime, elimina i costi energetici di produzione e riduce le emissioni di CO2.

SEDUTE DI DESIGN

Upcycling ed economia circolare sono i valori fondanti del brand olandese Cooloo che presenta CoolJeans, rivestimenti ecologici ottenuti da denim riciclato per sedute e arredi da esterno. Provare per credere, come? Basta accomodarsi sulle sedute del bar Monkey 47.

 

>>Monkey 47 una storia dal sapore di una favola

Le origini di Monkey 47 hanno il sapore di una favola. La ricetta originale risale al colonnello inglese Montgomery Collins della Royal Air Force. Negli anni Cinquanta, dopo essere cresciuto in Inghilterra e in India e aver militato come ufficiale nella Royal Air Force a Berlino, si ritirò nella Foresta Nera e aprì il piccolo albergo The Monkey Will, in onore di Max, la scimmia che aveva utilizzato come simbolo della riqualificazione dello zoo a Berlino durante i suoi anni di militare. Qui si dilettò nella produzione di un gin, cercando di unire il sapore di un liquore asiatico, che aveva assaggiato con suo padre, agli ingredienti inglesi e all’acqua pura e alle erbe della Foresta Nera. Un mix and match multiculturale, visionario ed estremamente moderno.

Molti anni dopo la sua morte, durante la ristrutturazione dell’albergo fu casualmente trovata una cassetta di legno con degli appunti del colonnello e una bottiglia dello splendido nettare con un’etichetta che riportava la scritta Max The Monkey.

Alexander Stein, dirigente di Nokia, rimase folgorato dalla storia, abbandonò il suo lavoro e rilevò il The Monkey Wild. Con la consulenza di Christoper Keller, uno dei migliori distillatori al mondo, fondò una sua distilleria e due anni dopo nacque The Monkey 47. Un gin realizzato a mano e rigorosamente non filtrato, la cui complessità ed eleganza impareggiabili sono da attribuire alle 47 botaniche e spezie di vari continenti e all’acqua di sorgente estremamente dolce e pura della Foresta Nera.

monkey47.com

 

Tag:, ,
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 shares

Iscriviti alla newsletter di Geisha Gourmet

Loading

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
WordPress Appliance - Powered by TurnKey Linux