L’incredibile vita di Ermenegildo Giusti

A 17 anni Ermenegildo Giusti non aveva niente se non la “fame” di arrivare. «Volevo diventare ricco e non avevo nessun dubbio che ci sarei riuscito. Vengo da una famiglia di contadini, che mi ha sempre trasmesso l’importanza di creare ricchezza per il  mio futuro. In Italia a quel tempo non si poteva fare, e penso neanche oggi». Così, all’inizio degli anni Settanta, questo ragazzo di Volpago del Montello, nel trevigiano, parte per il Canada. Nel 1974 fonda a Calgary la sua azienda di costruzioni, la prima di un impero, il Giusti Group, che opera in vari settori: dalle case prefabbricate ai grattaceli, dal petrolio al cemento e alla ceramica, da ponti e strade fino alle dighe. «Qualcosa dobbiamo pur avere in Canada, il clima è pessimo, non c’è arte… Almeno fateci fare i soldi», dice ridendo Ermenegildo Giusti, che si sente «il più fortunato dei migranti degli anni Settanta».

 

Continua a leggere l’articolo qui:

https://www.fancymagazine.it/cover/da-migrante-a-imperatore-del-montello/

 

 

Tag:, , ,
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 shares

Iscriviti alla newsletter di Geisha Gourmet

Loading

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
WordPress Appliance - Powered by TurnKey Linux