Cooking for wine Trentino e Miglior Chef emergente | Le finali

E’ Diego Rigotti, collaboratore del ristorante Castel Toblino, il Miglior chef emergente del Trentino. Una bella sfida assieme al giovanissimo collega 22enne sous-chef di Alfredo Chiocchetti allo Scrigno del Duomo, Mattia Piffer, che sicuramente è stato penalizzato dall’inesperienza, non certo dalle potenzialità.

E allora vediamo i piatti in sfida, giudicati da una foltissima giuria presieduta da Fausto Arrighi, numero uno della Guida Michelin.

Mattia Piffer: Risotto al mirtillo nero speziato con polvere di ginepro e rosmarino con gelato al ginepro, dadolata di cervo e scaloppa di cervo
Mattia Piffer: Ragù ti cervo su purè di sedano rapa con pane aromatizzato alle spugnole e spuma di rapa rossa
Mattia Piffer, il suo piatto migliore: Aspic ai frutti di bosco, streuzel con farina di nocciole e gelato alla panna
Diego Rigotti: Insalata di cervo con ribes selvatico, tartufo, dadolata di mela e riduzione di aceto balsamico
Diego Rigotti: Risotto mantecato al Trentingrana con tartara di manzo e schiuma di lamponi
Diego Rigotti: Tortino di formaggio con guazzetto al TrentoDoc e tubetto di strudel

Visto il successo della manifestazione, l’appuntamento è sicuramente all’anno prossimo.

I complimenti di tutti (istituzioni, spettatori, giurati e chef) vanno a Luigi Cremona, Lorenza Vitali e a tutto il loro staff.

Foto: GeishaGourmet con il suo BB.

 

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: