Il mondo preferisce i rossi. Dati e previsioni di Nomisma

by sabato, gennaio 30, 2016

Il vino rosso è il più bevuto al mondo.

Da chi? Ecco i dati (valore al consumo) di Wine Monitor Nomisma, raccontati in questo momento da Denis Pantini ad Anteprima Amaore 2012.

  

   
 
Il posizionamento dell’Italia nel segmento dei vini strutturati è di leadership.

L’Amarone è la punta di diamante italiana di questo genere si vini, sempre più apprezzati: nel 2015 il giro d’affari è stato di 315 milioni di euro, ossia +6% sul 2014; il valore del vigneto Valpolicella è di 4 miliardi di euro e la superficie vitata triplicata nel giro di pochi anni. Inoltre la vendita in cantina per le aziende sotto i 5 milioni di euro è del 20% (media totale di tutte le aziende 12%), percentuale molto alta. Sei bottiglie su dieci prendono la via dell’estero.

  
  
A soffrire invece è il Recioto della Valpolicella, un vino che però, secondo il consorzio, va salvaguardato.

  
I mercati del futuro? Nord America, in particolare il Canada (dove è il vino preferito per le romantic dinner), e Cina (che ORA consuma 2 litri procapite/anno) su tutti.

  
  
E l’Italia? Trascurata, ora è il momento di riconquistare il pubblico interno.

Tutto questo ad Anteprima Amarone dicevamo, che dalle 16 di oggi e domani tutto il giorno sarà aperto al pubblico alla Gran Guardia di Verona, biglietti a 30 euro. 

  

0

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: