Un personal sommelier da sfogliare o da cliccare. Ecco la nuova guida AIS, 10mila vini e due classifiche: la top 400 e la top 25 vini d’Italia

by lunedì, novembre 3, 2014

Nella giungla delle guide i wine lover fanno sempre fatica a districarsi. Figuriamoci gli appassionati alle prime armi. Quella che forse merita di più? Si chiama Vitae ed è la guida stilata dall’Associazione italiana sommelier,  frutto di un progetto editoriale nuovo di zecca presentato ieri negli spazi del mondanissimo hotel Magna Pars al 15 di via Tortona a Milano. Sono  2.160 pagine di racconti appassionati che fanno fare il giro del meglio d’Italia tra grandi e piccoli produttori alla ricerca di eccellenze da gustare tutti i giorni o in occasioni speciali. Un po’ come avere un personal sommlier a portata di mano, che ci consiglia sul meglio del meglio della produzione vinicola nazionale. 

Come nasce la guida, chi sono i recensori? Un’opera capillare, costruita attraverso la costituzione di un coordinamento centrale capitanato dal presidente nazionale Antonello Maietta (nella foto qui sotto con me) a cui sono giunte le tantissime informazioni trasmesse dagli emissari sul territorio. Si è trattato poi di fare una sintesi ragionata, attraverso l’opera di oltre 900 degustatori mobilitati lungo l’intero Belpaese, tutti soci AIS e con competenze specifiche. Alla fine sono stati circa 28.000 i vini assaggiati, 10.000 quelli recensiti, 2.000 le cantine in Guida; e 400 i premiati col massimo riconoscimento, le “quattro viti”. Il tutto, dando spazio alle grandi realtà, ma con un occhio di riguardo per i “piccoli”.

La guida è tirata in 45.000 copie, 35 delle quali sono destinate ai soci Ais, altre 10.000 a disposizione del pubblico: basta richiederla alla propria delegazione Ais locale (35 euro il prezzo di copertina) ed entro fine anno arriverà anche un APP, che con pochi centesimi consentirà di avere la “bibbia” dei sommelier a portata di clic (la attendiamo con ansia, visto che la guida cartacea non riesce a stare in borsetta 😉 ).

Curiosi di sapere quali sono i TOP 400 vini per AIS? Ecco qui la lista, regione per regione, in formato PDF!

GUIDA VITAE AIS_TOP 400 e TASTEVIN

I VINI TASTEVIN “2015”. Inediti riconoscimenti attribuiti a vini che si pongono quali modelli di riferimento di indiscusso valore nella rispettiva zona, o che hanno strappato all’oblio e riportato all’attenzione del settore vitigni dimenticati, risvegliando l’interesse di altri produttori. Insomma, le “avanguardie di vigna”: quest’anno sono 25, e diventeranno un appuntamento fisso, annuale.

  • VALLÉE D’AOSTE BLANC DE MORGEX ET DE LA SALLE 2013 – Albert Vevey

•           DERTHONA TIMORASSO STERPI 2012 – Vigneti Massa

•           GRIGNOLINO DEL MONFERRATO CASALESE BRICCO DEL BOSCO VIGNE VECCHIE 2009 – Accornero

•           MOSCATO DI SCANZO 2011 – Biava

•           COLLI DI CONEGLIANO TORCHIATO DI FREGONA 2009 – Cantina Produttori di Fregona

•           TRENTO BRUT GIULIO FERRARI RISERVA DEL FONDATORE 2004 – Ferrari

•           ALTO ADIGE TERLANO PINOT BIANCO RARITÀ 2002 – Cantina di Terlano

•           CHARDONNAY LA BORA DI KANTE 2006 – Kante

•           DUT’UN 2011 – Vie di Romans

•           ROSSESE DI DOLCEACQUA SUPERIORE POSAÚ 2012 – Maccario Dringenberg

•           OTELLO NERO DI LAMBRUSCO 1813 2013 – Ceci

•           ROMAGNA ALBANA SECCO CODRONCHIO 2012 – Fattoria Monticino Rosso

•           VIN SANTO DEL CHIANTI OCCHIO DI PERNICE 2007 – Tenuta Vitereta

•           CHIANTI RUFINA VIGNETO BUCERCHIALE RISERVA 2011 – Fattoria Selvapiana

•           ORVIETO CLASSICO SUPERIORE CAMPO DEL GUARDIANO 2012 – Palazzone

•           CASTELLI DI JESI VERDICCHIO CLASSICO VILLA BUCCI RISERVA 2012 – Bucci

•           CESANESE DI OLEVANO ROMANO CIRSIUM RISERVA 2010 – Damiano Ciolli

•           MONTEPULCIANO D’ABRUZZO I VASARI 2011 – Barba

•           TINTILIA DEL MOLISE EMBRATUR RISERVA 2007 – Cantina Valtappino

•           ISCHIA BIANCOLELLA FRASSITELLI 2013 – Casa D’Ambra

•           PRIMITIVO DI MANDURIA ES 2012 – Fino

•           AGLIANICO DEL VULTURE BASILISCO 2011 – Basilisco

•           CIRO ROSSO CLASSICO SUPERIORE ARIS 2011 – Arcuri

•           PASSITO DI PANTELLERIA BUKKURAM SOLE D’AGOSTO 2012 – Marco De Bartoli

•           MALVASIA DI BOSA RISERVA 2010 – Giovanni Battista Columbu

 

I NUMERI DELLA GUIDA E DI AIS

900                esperti Degustatori mobilitati in Italia, tutti soci AIS e con competenze specifiche sul territorio

28.000        circa i vini assaggiati, in modo rigorosamente anonimo

10.000         i vini recensiti nella Guida Vitae 2015

2.000            le cantine recensite nella Guida Vitae 2015

400                 i vini premiati col massimo riconoscimento: le “4 viti”

25                     i vini premiati con il “Tastevin”, quali modelli di riferimento di indiscusso valore nella rispettiva zona, o che hanno strappato all’oblio e riportato all’attenzione del settore vitigni dimenticati

2.160              le pagine della Guida Vitae 2015

35.000          circa i Soci iscritti all’Associazione Italiana Sommelier

1965                l’anno di nascita dell’Associazione Italiana Sommelier. Tra pochi mesi, il 7 luglio 2015, si festeggerà il mezzo secolo         di vita associativa

22                     emanazioni territoriali in cui si articola l’AIS (Trentino e Alto Adige sono autonomi, come Emilia e Romagna)

162                   le delegazioni di zona, più o meno coincidenti con le province italiane

450                   vitigni recensiti in Guida: è l’incredibile patrimonio varietale che rende unica la viticoltura italiana

NEGRI MAIETTA PRESENTAZIONE GUIDA AIS 2015

 

0

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: