http://geishagourmet.com/2011/11/02/risotto-alla-nocciola-tonda-gentile-e-nutella-mantecato-al-castelmagno/

Risotto alla nocciola tonda gentile e Nutella mantecato al Castelmagno

by mercoledì, novembre 2, 2011
risotto alla nocciola tonda su letto e decorazione di nutella

Ricette | Risotto alla nocciola tonda

Che vita faccia l’amico chef Lorenzo Giglioli non mi è ancora dato saperlo, e forse non lo voglio proprio sapere, temendo di scoprire che sia davvero un Diavolo ;). Fatto sta, comunque, che le sue ricette arrivano sempre nel cuore della notte (questa alle 2.42 del mattino).
Qui ci propone un risotto davvero originale, uscito da poco dal fuoco della sua infernale cucina e dalla sua bella creativià.

Ingredienti per 4 persone:

260 gr di riso carnaroli

60 gr di nocciole tonde gentili del Piemonte

100 gr di Castelmagno (io ho usato il Castelmagno di Beppino Occelli, Valcasotto-CN )

Nutella Q.B.

Sale di Cervia Q.B.

Preparazione
La particolarità di questo risotto sta in due aspetti fondamentali: l’equilibrio dolce-salato e il fatto che tutta la parte grassa che va in mantecatura non prevede né burro né olio, essendo già conferita dalla nocciola (e i suoi oli essenziali) e dal Castelmagno.

Vi tento così……

La sera precedente frullate le nocciole fino a ridurle in granella finissima e aggiungetevi dell’acqua naturale, fino ad ottenere una crema granulosa. Coprite con pellicola come fosse una crema pasticcera e riponete in frigorifero. Prima di iniziare il risotto, il giorno successivo, frullate finemente il tutto ottenendo una crema di nocciole.

Tostate il riso in una casseruola a secco, nel frattempo portate a ebollizione in un’altra pentola dell’acqua. Appena il riso si è scaldato uniformemente, salare leggermente con Sale di Cervia (più dolce del sale comune) e aggiungere acqua bollente coprendo il riso di un dito di acqua: dovrà mantenersi sempre sotto il livello del liquido mentre questo bolle uniformemente su tutta la superficie.

Nel frattempo, mettere qualche cucchiaio di Nutella in una bacinella e sciogliere a bagnomaria.

A tre quarti di cottura del risotto, aggiungere la crema di nocciole, mentre un minuto prima del termine (il riso dovrà presentare chicchi ben separati e al dente mi raccomando!!) inserire, fuori dal fuoco, anche il Castelmagno grattugiato e tenuto freddo per aumentare l’effetto dell’emulsione. Aiutandosi con una spatola di legno, agitare e mantecare bene per far prendere aria: aria, liquido e massa grassa formeranno la cremosità ideale….

A questo punto non vi resta che impiattare, mettendo un po’ di Nutella sul fondo del piatto, quindi adagiandovi il risotto e decorando poi con qualche filo di Nutella lasciato cadere da un cucchiaino…

Buon Appetito dal Vostro… Diavolo Tentatore… 😉

0

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: