La storia d’amore diventa panettone, da 200 anni

Una ricetta con oltre 200 anni di storia capace di rapire ancora i palati più golosi: per questo Natale Distillerie Berta propone un panettone soffice e dal cuore morbido in cui si incontrano gocce di cioccolato fondente e gelatina di Bric del Gaian 2008, una grappa invecchiata prodotta da vinacce di uve Moscato. Sono questi gli ingredienti presenti nel panettone al cioccolato con gelatina alla Grappa Berta Bric del Gaian.

Una ricetta che ricorda una storia d’amore, quella nata alla corte del re di Savoia, dove una giovane pasticcera siciliana e un economo di nome Francesco Moriondo si incontrano e si innamorano. È a loro che si deve la creazione del famoso amaretto di Mombaruzzo e della storica pasticceria Moriondo Carlo, acquisita da Distillerie Berta, che produce ancora oggi  questo tipico dolce alle mandorle. Fu proprio durante il trasloco della parte produttiva da via Saracco 7, all’attuale sede di Mombaruzzo, che fu ritrovata la ricetta originale del panettone di Francesco Moriondo, che Berta ha studiato e riprodotto fedelmente.

Berta produce anche una versione classica del panettone glassato Piemonte, arricchito di uvette e canditi, ricoperti di croccante glassa con nocciole Piemonte IGP e cosparsi di mandorle e zucchero.

L’azienda include anche un parco botanico di 8 ettari, il museo della grappa, il relais de charme Villa Prato e il relais Villa Castelletto.

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: