Il Rosé per assemblaggio (fatto da una donna) compie 200 anni

Il 19 giugno il Jardin d’Acclimatation a Parigi era pervaso di color rosé per i festeggiamenti del Bicentenario del primo Champagne Rosé per assemblaggio della storia, creato da Veuve Clicquot.

La straordinaria innovazione ideata da Madame Clicquot nel 1818, tuttora usata dalla maggior parte dei produttori di champagne, fu un atto audace e creativo. Insoddisfatta della lavorazione dello Champagne Rosé in uso al suo tempo, Madame Clicquot cambiò le regole e ricreò completamente l’intero processo. Più di due secoli fa, infatti, gli Champagne Rosé venivano preparati con una miscela di bacche di sambuco che davano la colorazione. Tuttavia, questo metodo non convinceva Madame Clicquot, che una volta scrisse così: “I nostri vini devono essere accattivanti sia per il palato che per l’occhio”. Ebbe una nuova e audace idea in cui il colore, il gusto e l’aroma erano fondamentali per la qualità. Infranse così le norme allora comunemente accettate e ricreò il processo produttivo dello Champagne Rosé. Madame Clicquot amava molto i vigneti di uva rossa della regione della Champagne di Bouzy e produceva il suo vino rosso proprio attingendo a quella zona. Ebbe un’ispirazione e, nel 1818, decise di assemblare il vino rosso con i suoi vini bianchi fermi. Il risultato fu uno Champagne Rosé più forte, con un carattere ben definito. Il suo talento creativo ci offrì il primo Champagne Rosé per assemblaggio della storia: Veuve Clicquot Rosé!

Per celebrare questo importante anniversario, la Maison ha creato Veuve Clicquot Anniversary Cake (69 euro), un delizioso cofanetto di metallo realizzato con “barattoli di vernice”; quando si apre si trasforma in un secchiello per il ghiaccio che contiene una bottiglia di Veuve Clicquot Rosé, completa di manico per facilitare il trasporto. I barattoli di vernice simboleggiano la grande importanza del colore nell’arte dell’assemblaggio e nella degustazione di Veuve Clicquot Rosé.

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: