Halloween, vino zucche e fantasia

Il Beaujolais nouveau è il vino di questo periodo. Il vino novello in Francia, dove questo stile di vini è nato casualmente attorno al 1930 e da dove poi si è diffusa una moda che ha varcato i confini nazionali, si stappa a partire dalla mezzanotte del terzo giovedì di novembre ma in Italia abbiamo pensato bene di anticipare la tradizione per accaparrarci il ponte dei Morti e quindi dal 31 ottobre si possono far saltare i tappi del nouveau italiano. 


E allora se mi chiedete quale sia il vino migliore per Halloween, vi rispondo questo. Leggero, fruttato, rosso come l’amore e facile da bere, che sia come aperitivo o come tutto pasto non vi deluderà. Certo, anche qui bisogna saper scegliere: due etichette su tutte, il Teroldego Novello di Zeni Roberto e il Faló di Lungarotti. Falò in particolare, viaggio di Sangiovese e Merlot dai sentori di fragola ciliegia e uva appena spremuta, può essere servito anche in cocktail decisamente interessanti come il Falow Mule, di cui trovate ricetta QUI


Se non amate nè i travestimenti nè le feste comandate, perché non pensare a un Halloween alternativo? Magari da passare a due, sorseggiando un calice di novello appunto, oppure un Passito: per uscire dagli schemi invece che il solito Pantelleria sceglierei un Albana di Romagna (quello nella foto èmil Riserva di Fattoria Zerbina),  il più prestigioso vitigno autoctono di Romagna. Si racconta che la figlia dell’imperatore Teodosio, Galla Placidia, assaggiò per prima questo vino durante una sosta in un paesino della Romagna. Le fu servito in una rozza brocca di terracotta ma appena l’ebbe bevuto fu estasiata dalla bontà di quel nettare tanto che esclamò: “Non così umilmente ti si dovrebbe bere, bensì berti in oro, per rendere omaggio alla tua soavità!”. Da allora, si dice, alla corte di Ravenna si bevve Albana in preziosissime coppe dorate e che il paese dove la principessa si fermò a ristorarsi prese il nome di “Bertinoro”, nome che ancora oggi conserva. Risulta inoltre che Federico Barbarossa, al tempo in cui fu ospite della contessa Frangipane proprio a Bertinoro, fosse talmente entusiasta dell’Albana da concedersi frequenti sbornie. 

Giallo dorato, dolcemente vellutato, come tutti i Passiti ha una precisa caratteristica: il contenuto zuccherino più elevato fa raggiungere prima l’ebrezza, una cosa in più da sapere se quello che cercate è un complice tra le lenzuola.

E quanto a complicità, chi meglio di LELO può aiutarvi a trascorrere una serata fuori dal comune? Prendi ad esempio TIANI™ 24k, sex toy di coppia con stimolazione esterna e interna, corredato dal famoso telecomando SenseMotion™ messo a punto da LELO, che permette di cambiare l’intensità e la modalità delle vibrazioni semplicemente con un movimento del polso. Bellissimo nel design, prezioso nella foggia (ha un anello in oro 24k), i produttori svedesi fanno una promessa: usando il massaggiatore di coppia TIANI di certo non vi lascerete, almeno per i prossimi 365 giorni. Ne sono talmente sicuri che se vi lasciate entro un anno dalla data d’acquisto, LELO si impegna a sostituire TIANI 24k con un altro prodotto a vostra scelta (stavolta per single). Video, caratteristiche e shop online QUI


E se volete qualche spunto per dare sfogo alla fantasia, vi consiglio Il tappeto da preghiera di carne, capolavoro della letteratura erotica giapponese del Seicento (da cui è stato tratto un film pessimo a mio avviso), che dipinge un mondo senza l’angoscia del peccato della carne; un mondo dove, passando per taoismo, buddhismo e confucianesimo e ignorando però il cristianesimo, si riesca a rintracciare il legame profondo tra erotismo e magia. Lo comprate QUI.


Single anche a Halloween? No panic, tutti i consigli di questo post sono ottimi anche per chi “balla da sola”, con una variazione: stappatevi un MMM (Macho Man Monastrell) di Casa Rojo, un po’ di muscoli deciso e delicato al contempo, servono anche nel bicchiere, a volte.

E non dimenticate

Live Yummy!

PS. Manca la ricetta con la zucca. Eccola!

RAVIOLI DI ZUCCA CON TARTUFO 


Leggete la ricetta QUI

Tag:, , , , , ,
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: