Noël 2015 Gourmet sans (ou presque) Cook

par Dimanche, Novembre 29, 2015

Bientôt des sites web, téléchargements et articles commenceront à snocciolarvi des recettes créatives et traditionnel pour Noël déjeuners et dîners dans la cuisine.

Et si, Après un automne de dur labeur, ne vous voulez faire sauter pendant deux jours? La soluzione c’è senza ricorrere alla rosticceria.

Il segreto è selezionare i migliori spacciatori di cose buone e ideare menufurbiche con il minimo sforzo daranno la massima resa (bella figura compresa).

Partiamo dalle materie prime, quelle che secondo me sono delizie che proprio a Natale uno ha più piacere di condividere con le persone che ama. Le mie preferite sono:

  
  

  
 

  • Speck della salumeria Belli, Sopramonte di Trento
  • Culatello di Massimo Spigaroli, Antica corte Pallavicina di Polesine Parmense
  • Cotechino (anche alla vaniglia) par Saronni, Castelvetro Piacentino
  • Caviale Calvisius (potendo, l’oscietra)
  • Agnolotti del pastificio Bruzzone o del pastificio Gran Madre, Torino
  • Tortelli di zucca alla Casa del pane di Mantova (stupendi anche i tortelli ripieni di cipolla di Tropea e patate, i tortelli al Lambrusco e i baci di dama
  • Patate dell’azienda agricola Pagliarino di Pietralunga PG
  • Salamino rustico di Salvatori, Norcia
  • Panettone Fior d’arancio e CremDelRí di Sal de Riso
  • Panettone al San Martim Grigoletti di Exquisita, Rovereto

Con questi ingredienti non avrete altro da fare che preparare una tavola coreografica, acquistare il pane e la focaccia più buoni della città, preparare il brodo per gli agnolotti meglio se di carne (e se non avete voglia di fare nemmeno questo, compratelo già pronto, ma io non ne voglio sapere niente 😉 ) e fare un purè per il cotechino che con queste patate non avrete bisogno di tante aggiunte (provate anche a fare gli gnocchi, quasi non dovrete aggiungere farina).

Nel bicchiere i vini sono un’infinità e vi consiglio di dotarvi del mio ultimo libro 1001 vins à boire au moins une fois dans votre vie.

Io vi consiglierei:

Grandama della luce di Sacrafamiglia

Franciacorta Dosaggio zero Noir Ca’ del Bosco

Rosa Caolino di Tenuta di Castellaro, Lipari

Deutz Amour de Deutz (capsula disegnata dal gioielliere parigini Morabito, pronta per diventare un medaglioni da appendere al collo)

Merlino di Pojer e Sandri

Grillo Zibibbo Cantine Europa

Buona caccia alle bontà, alcune potete ordinarle anche online 🙂

0

Pas encore de commentaires.

Qu'en penses-tu?

Votre adresse email ne sera pas publié. Les champs obligatoires sont marqués *