Lavis. Où en sommes-nous? Envie de liquidité

par Vendredi, Décembre 12, 2014

Il arrive parfois que quelqu'un m'interroge sur la situation des dieux LAVIS. J'ai suivi des années de l'histoire pour les pages du Corriere del Trentino. Voici le communiqué de presse aujourd'hui, Je vais rouler comme égale.
***
Schelfi groupe ouvriers LaVis: cerchiamo soluzioni per garantire la liquidità necessaria
Oggi pomeriggio l’incontro in Federazione tra il presidente della Cooperazione Trentina accompagnato dal consigliere delegato ai rapporti sindacali Michele Odorizzi e i rappresentanti sindacali di Cisl e Cgil con la rsa di Cantina LaVis e rsu di Casa Girelli.

“Il futuro del Gruppo LaVis è in cima alle nostre priorità. Subito l’impegno per ricercare soluzioni in tempi brevi per garantire la liquidità necessaria all’operatività, e poi l’avvio del percorso di avvicinamento con il mondo vitivinicolo cooperativo”.

Trento, 12 Décembre 2014 – Una delegazione di lavoratori e rappresentanti sindacali del gruppo LaVis si è incontrata oggi con il presidente della Cooperazione trentina Diego Schelfi e il consigliere delegato alle relazioni sindacali Michele Odorizzi.

Tema dell’incontro il futuro del gruppo, con particolare riferimento all’esigenza di garantire la liquidità necessaria alla operatività dell’azienda, oggi messa a rischio.

I rappresentanti dei lavoratori hanno chiesto concretezza. “La situazione è complessa – ha affermato Schelfi – serve l’impegno di tutti, istituti di credito, Provincia Autonoma, soci, amministratori e dipendenti. La Cooperazione è impegnata a fare la sua parte”.

Sul primo versante, il più urgente, Schelfi ha espresso la volontà di contribuire alla ricerca di soluzioni, mettendo attorno al tavolo le componenti della cooperazione che possono prendere decisioni.

Mais, sperando di individuare una soluzione per garantire liquidità, occorrerà subito affrontare il secondo nodo, quello del progetto industriale di medio periodo. Su questo versante si sono già registrate disponibilità da parte di soggetti interessati del mondo vitivinicolo cooperativo.

Il commento delle organizzazioni sindacali

Le organizzazioni sindacali presenti – composte da Manuela Faggioni della Flai Cgil con la rsu di Casa Girelli, e Franco Zancanella della Fai Cisl con la rsu di Casa Girelli, Tiziano Faes e Fulvio Bastiani della Fai-Cisl e Lamberto Avanzo della Fisascat-Cisl con la rsa della cantina LaVishanno registrato l’impegno che il presidente ha definito “stratosferico” nel dare una risposta urgentissima al tema fondamentale della liquidità per garantire la continuità aziendale.

Durante l’incontro il presidente ha anche delineato l’ipotesi di un avvicinamento con il consorzio Cavit – da concretizzare in un arco di tempo di due, tre mesi – sulla base della disponibilità già dimostrata dai rispettivi consigli di amministrazione.

L’impegno ora è di ritrovarci entro la metà della settimana prossima per un aggiornamento sul primo tema, relativo alla liquidità.

Nel contempo i rappresentanti dei lavoratori hanno ribadito la richiesta di mantenimento delle condizioni e impegni sui livelli occupazionali.

Dr. Walter Liber
Responsabile Servizio stampa e comunicazione

Tél. +39 0461 898605 – Mob +39 348 3509425
Twitter: @walterliberSkype: walterliber
Web: www.cooperazionetrentina.it
Facebook: Cooperazione Trentina

0
1 Réponse
  • Giuliano
    Décembre 13, 2014

    Se ne son lette di tutti i colori in questi anni sulla vicenda LaVis ma ti confesso che come viticoltore non socio della LaVis ma di altra Cantina Sociale provo tanta tanta soddisfazione apprendere dell’ipotesi di un avvicinamento da parte della Cantina di Lavis al consorzio Cavit, ci saranno sicuramente debiti da ripianare, ma anche prospettive di mercato che si spalancano per entrambi.
    W la Cooperazione.

Qu'en penses-tu?

Votre adresse email ne sera pas publié. Les champs obligatoires sont marqués *