http://geishagourmet.com/2012/12/10/dalla-crosne-allo-spinacio-fragola-dalloorigano-che-sa-di-cioccolato-alla-carota-tonda-coeur-de-paris-gli-antichi-introvabili-trovati-in-alto-adige/

De l'épinard-fraise Crosne, le ' origan qui goûte comme carotte ronde de coeur au chocolat de Paris: l'ancien impossibles à obtenir dans le Tyrol du Sud

par Lundi, Décembre 10, 2012

Ahrntal Natur est la collection officielle des raretés en Val Pusteria. Ici, En fait, Vous pouvez trouver le beurre pomme de terre en forme de doigts, le parfum de noix, Kipfler, rare en raison de leur faible rendement, così come le altrettanto rare Crosne, aussi appelé artichaut chinois, radici asiatiche dalle mille virtù portate dai giapponesi nel villaggio francese che poi ha dato loro il nome. Poi c’è una particolare rapa gialla, la Gelbe Rohne, diversa da quella ligure o coneese, la patata blu, la patata tonda di Berlino e la patata svedese Ditta.

Ma in Alto Adige, ho scoperto grazie a mie recenti ricerche, c’è un infinità di altri tesori rarissimi di cui andare a caccia. À Maso Aspingerhof, tra i pendii di Barbiano, con orto panoramico a circa mille metri di quota, sopra Bressanone, c’è da perdere la testa fra le decine di qualità di pomodori, di carote – le più rare sono la tonda coeur de Paris, la viola e la Djerba, dal gusto piccante di peperoncino –, le carciofi cinesi, lo spinacio-fragola da consumare crudo nelle insalate (par 2 €).

À Maso Oberpalwitterhof, Au lieu de cela, si trovano tisane (4,80 €), sali per grigliate di carne o di pesce, aromatizzati con erbe e spezie, ma soprattutto il fieno da scaldare nel forno (ideali per chi soffre di cervicale o dolori reumatici) e da usare per alcuni tipi di cottura, come tanti chef d’haute cuisine ci insegnano (ma non riusciamo mai a trovarlo!).

E che dire poi degli orti storici dell’abbazia di Novacella? Ricostruiti in stile barocco-rococò, secondo i dipinti francesi dell’epoca, hanno siepi di bosso e pergolati di rose, tra cui la raraConstance Spry che profuma di mirra. Gli orti sono divisi in quattro aree ispirate a epoche diverse: quello dei semplici si rifà al Capitulare di Carlo Magno, con erbe officinali del territorio; l’orto medievale si ispira a santa Ildegarda di Bingen, monaca benedettina e botanica, ed è un trionfo di erbe aromatiche importate, quello contemporaneo offre le piante più comuni. Leorto del domani vanta essenze di tutto il mondo, dalla salvia giamaicana, al basilico green pepper.

Maso di Thomas Waldförster di Mareta, Au lieu de cela, è il regno delle insalate, da quelle classiche a quelle meno note, come la mitzumi, originaria del Giappone, dal retrogusto di crauto, e quella che pizzica come il rafano.

Enfin, ecco i Giardini Aromatici Wipptal, dove trovare leorigano portoricano, le menta che sa di ananas, di cioccolato o di arancio (par 1,80 €).

PS. All’Oberhasler Hof(www.oberhaslerhof.com) (c)‘è un orto-benessere da non perdere: si cammina a piedi nudi tra i fiori e si tonificano le gambe con il metodo Kneipp, immergendo gli arti in piccoli mastelli di legno pieni d’acqua e calpestando ciottoli che riattivano la circolazione.

0

Pas encore de commentaires.

Qu'en penses-tu?

Votre adresse email ne sera pas publié. Les champs obligatoires sont marqués *