http://geishagourmet.com/2011/01/18/vino-2010-export-italiano-da-record/http://geishagourmet.com/2011/01/18/vino-2010-export-italiano-da-record/http://geishagourmet.com/2011/01/18/vino-2010-export-italiano-da-record/http://geishagourmet.com/2011/01/18/vino-2010-export-italiano-da-record/

Vin 2010: exportations italiennes record

par Mardi, Janvier 18, 2011

Dans 2010 Il enregistre l'historique record des exportations de vin italien dans le monde où les entreprises italiennes ont réalisé un chiffre d'affaires estimé à 3,7 milliards d'euros, augmentant 9 pour cent par rapport à l'année précédente. Aujourd'hui, le vin représente le point le plus important d'exportation agroalimentaire national. E’ quanto emerge da una analisi Coldiretti sulla base dei dati Istat relativi al commercio estero dalle quali si evidenzia che nel mondo sono state stappate piu’ di 2 miliardi di bottiglie di vino italiano.

Oltre un quinto del fatturato viene realizzato – Coldiretti souligne – negli Stati Uniti che nel 2010 con un aumento in valore del 9 per cento sono diventati il primo mercato di sbocco mettendo a segno uno storico sorpasso sulla Germania dove la domanda è cresciuta solo di un punto percentuale. Non mancano però risultati sorprendenti sui nuovi mercati come la Cina dove è addirittura raddoppiato nel 2010 il valore del vino Made in Italy esportato con un aumento del 102 pour cent, mentre la Russia – Spécifie la Coldiretti – con un aumento del 51 per cento è un valore delle esportazioni nel 2010 stimato in 100 milioni di euro è divenuto uno dei principali partner commerciali. Il risultato sui mercati esteri è di buon auspicio per la vendemmia 2010, stimata su valori contenuti compresi tra i 45 et 47 millions d'hectolitres, avec le 60 per cento della produzione che – Coldiretti conclut – è destinato alla realizzazione dei 501 vini a denominazione di origine controllata (Doc), controllata e garantita (Docg) e a indicazione geografica tipica (330 vini Doc, 52 Docg e 119 Igt).

0

Pas encore de commentaires.

Qu'en penses-tu?

Votre adresse email ne sera pas publié. Les champs obligatoires sont marqués *