San Silvestro 2016, rosso batte bollicine

por Miércoles, Diciembre 28, 2016

Se siete davvero dei wine lover inossidabili starete pensando già da qualche settimana a quali bottiglie stapperete per salutare il 2016 e brindare al nuovo anno.

Ho fatto questa domanda alle migliaia di miei follower di Facebook e la risposta evidenzia un trend inaspettato: i vini rossi prevalgono sulle bollicine nel cenone di fine anno.

Al primo posto si piazzano Amarone della Valpolicella e Sagrantino di Montefalco (Caprai), seguiti dal Bolgheri (Atis di Guado al Melo tra i più nominati), Barolo e Barbera (tra i segnalati il Decima vendemmia di Cascina Montagnola) nonché dagli intramontabili Chinati e Brunello di Montalcino (c’è poi chi segnala anche l’interessante Picconero di Tolaini, stile grandi Chateaux di Bordeaux). Intramontabili i grandi rossi francesi: basta Petrus, i preferiti quest’anno sono La Tache e Châteaux Lafitte.

New entry nelle classifiche 2016, i vini libanesi capitanati da Château Kefraya e Château Musar.

In nomination anche Pinot Nero di Hoffstätter, Pietrasacra di Fazio, Sfursat 5 Stelle di Nino Negri, Es di Gianfranco Fino, Poliphemo di Luigi Tecce e, generico senza indicazioni precise, il Teroldego trentino (io vi consiglio Sangue di Drago di Marco Donati oppure Devescovi Ulzbach).

Burbujas al secondo posto delle preferenze, con el Dom Perignon in testa, seguito dal Prosecco Cartizze e dal Franciacorta.

I pochi che scelgono bianchi fermi, preferiscono i friulani e gli altoatesini (Nussbaumer di Tramin in testa). 

YO? Sono noiosa 😜 e confermo le bollicine. A Natale sono state italiane (CA’ del Bosco e Ferrari), a Capodanno saranno francesi. Sicuramente ci sarà un Comte Audoin de Dampierre Cuvee des Ambassadeurs Premier Cru e poi spero un Salon. Mi piacerebbe anche un Amarone della Valpolicella Bertani 1967, un vino indimenticabile e inaspettato, una delle più belle esperienze enologiche che abbia mai fatto e che spero di poter rivivere se non per il 31 Diciembre, magari per il mio compleannoTanto manca poco 😎.


0

Aún no hay comentarios.

Qué te parece?

Su dirección de email no será publicada. Los campos obligatorios están marcados *