Vino 2.0

por Viernes, Mayo 15, 2015

Wine2wine ha hecho una encuesta para conocer las tendencias actuales en el tema de comercio electrónico.

Sono state raccolte oltre 450 risposte da cantine italiane distribuite sull’intero territorio nazionale.

  • El 65% delle cantine intervistate non vende online, el 35% che invece vende on-line lo fa esclusivamente attraverso il proprio sito web nel 51% de los casos, mentre un 22% si appoggia a siti specializzati. El restante 27% opera già su entrambi i fronti.
  • Dal punto di vista geografico, le cantine più attive sono quelle di Toscana, Lombardia, Abruzzo e Sicilia.
  • Sotto la media sono invece i produttori di Emilia Romagna, Trentino A.A., Veneto e Piemonte.

El “ragionidi chi non vende on-line:

  • Mancanza di focus e know how.
  • Conflitto tra l’e-commerce ed i canali di vendita tradizionali.
  • Diverse cantine dichiarano di preferire ancora la relazione diretta con la propria clientela.
  • Finalmente, sono molte le cantine che hanno dichiarato di essersi già attivate per vendere on-line e di essere quasi pronte ad iniziare.

 

Risultati dell’indagine

El 35% delle cantine intervistate ha dichiarato di vendere on-line.

Le cantine che vendono on-line lo fanno principalmente attraverso il loro sito aziendale (51%) o utilizzando sia il loro sito sia siti specializzati (28%). En 22% dei casi le cantine si rivolgono unicamente a siti specializzati.

Siti utilizzati per vendere on-line

sondaggio-siti-utilizzati-2

 

 

 

 

 

Di seguito riportiamo l’elenco dei siti specializzati più utilizzati indicati in ordine di numero di citazioni:

Svinando

Wineverse

Tannico

Vinix

Winetowine

Winezon

En 42% dei casi il canale delle vendite on-line rappresenta il 2-3% del fatturato annuo totale, mentre nel 21% dei casi questa percentuale aumenta oltre il 10%.

% vendite on-line su fatturato 2014

sondaggio-vendite-su-fatturato-2

 

 

 

 

 

Oltre il 40% delle cantine che già vendono on-line si aspetta uno sviluppo rilevante per questo canale nei prossimi mesi.

Previsione per i prossimi 12 meses

sondaggio-previsioni-12-mesi-2

 

Le cantine che hanno dichiarato di non utilizzare il canale on-line hanno riportato le seguenti motivazioni:

L’11% dichiara di essere quasi pronto a vendere online ed è in fase di affinamento degli ultimi preparativi

– El 21% dichiara una mancanza di focus in azienda e know how

– El 14% ritiene che questo canale sia in conflitto con i canali di vendita tradizionali

– El 13% dichiara di non essere interessato a questo canale

– El 7% dichiara una difficoltà nella gestione dei pagamenti e delle consegne

– El 6% dichiara di non avere bisogno del canale e-commerce in quanto la propria produzione viene già tutta venduta attraverso i canali tradizionali

Tra gli intervistati ci sono alcune cantine che dichiarano di non credere nell’e-commerce, di ritenere che i tempi in Italia non siano ancora maturi, di non avere ancora trovato il giusto partner online o di continuare a preferire il contatto diretto con il cliente.

 

Caratteristiche del campione

Composizione del campione analizzato per area geografica, numero di bottiglie prodotte e fatturato.

I dati raccolti provengono da aziende produttrici di vino di tutta Italia. Per rendere agevole la lettura dei dati della copertura geografica, si è suddivisa l’analisi nelle 4 macro aree seguenti: Nord Ovest (18,0%), Nord Est (34,0%), Centro (28,0%) e Sud/Isole (13,0%). Vi è poi un 7% di risposte dove tale informazione non è stata fornita.

Area geografica

sondaggio-area-geografica-2

 

 

 

 

 

A livello di numero totale di bottiglie prodotte il campione intervistato ha la seguente distribuzione:

Bottiglie prodotte

sondaggio-bottiglie-prodotte-2

 

 

 

 

 

 

In termini di fatturato il campione mostra invece la seguente distribuzione:

Volumen de ventas
sondaggio-fatturato-2


 

 

 

 

 

Indagine condotta da GRS Ricerca e Strategia

0

Aún no hay comentarios.

Qué te parece?

Su dirección de email no será publicada. Los campos obligatorios están marcados *