Guía “Identità golose” 2014: Ganadores del premio

por Lunes, Noviembre 4, 2013
Identità golose 2014MILÁN, 4 Noviembre – Gli ampi e stilosi spazi del Magna Pars Suites hanno ospitato stamane la presentazione di Identità golose 2014, séptima edición de la guía del autor para restaurantes dirigida por Paolo Marchi.

La publicación, Publicado por Mondadori Electa este año, prende il titolo dal congresso internazionale di cucina ideato dallo stesso Marchi e realizzato da MAGENTAbureau di Milano. Paul no juzga, Pero informes»: queste le parole di Oscar Farinetti, presente stamattina e prefatore del volume, per sottolineare l’assenza di voti nelle 670 schede che lo compongono.

Oscar Farinetti e Paolo Marchi

Oscar Farinetti e Paolo Marchi

Come nelle edizioni precedenti, un occhio di riguardo è riservato ai più giovani professionisti della ristorazione, con la segnalazione di chi non ha ancora compiuto i trenta e i quarant’anni nonché con i premi alle Giovani Stelle, che elenchiamo di seguito:

premio Giovane famiglia Para Spadone, El Bandiera, Civitella Casanova (PE);

premio Birra in Cucina Para Daniele Usai, Il Tino, Roma;

Sorpresa dell’anno Beniamino Nespor y Eugenio Roncoroni, Al Mercato, Milán;

miglior sommelier Valerio Capriotti, Duomo, Ragusa Ibla;

miglior maître Donato Marzolla, Rossellinis del Palazzo Avino, Ravello (SA);

miglior chef pasticciere Luca Sacchi, Cracco, Milán;

miglior sous chef Alessandro Procopio, D’O, San Pietro all'Olmo en Cornaredo (MI);

migliore chef donna Sara Preceruti, La Locanda del Notaio, Pellio Intelvi (CO);

migliori chef Alessandro Negrini y Fabio Pisani, Il Luogo di Aimo e Nadia, Milán;

miglior chef straniero Kobe Desramaults, In de Wulf, Heuvelland (Bélgica).

Il miglior giornalista è lo svedese Mattias Kroon; il nuovo premio alla migliore carta di vini e distillati va allImàgo dell’hotel Hassler, Roma.
0

Aún no hay comentarios.

Qué te parece?

Su dirección de email no será publicada. Los campos obligatorios están marcados *