http://geishagourmet.com/2011/01/18/vino-2010-export-italiano-da-record/http://geishagourmet.com/2011/01/18/vino-2010-export-italiano-da-record/http://geishagourmet.com/2011/01/18/vino-2010-export-italiano-da-record/http://geishagourmet.com/2011/01/18/vino-2010-export-italiano-da-record/

Vino 2010: exportación récord italiana

por Martes, Enero 18, 2011

En 2010 Registra el histórico récord exportaciones de vino italiano en el mundo donde las empresas italianas han realizado una facturación estimada en 3,7 mil millones de euros, aumento 9 por ciento en comparación con el año anterior. El vino representa hoy el elemento más importante de exportación agroalimentaria nacional. E’ quanto emerge da una analisi Coldiretti sulla base dei dati Istat relativi al commercio estero dalle quali si evidenzia che nel mondo sono state stappate piu’ di 2 miliardi di bottiglie di vino italiano.

Oltre un quinto del fatturato viene realizzato – Coldiretti subraya – negli Stati Uniti che nel 2010 con un aumento in valore del 9 per cento sono diventati il primo mercato di sbocco mettendo a segno uno storico sorpasso sulla Germania dove la domanda è cresciuta solo di un punto percentuale. Non mancano però risultati sorprendenti sui nuovi mercati come la Cina dove è addirittura raddoppiato nel 2010 il valore del vino Made in Italy esportato con un aumento del 102 por ciento, mentre la Russiaprecisa la Coldiretticon un aumento del 51 per cento è un valore delle esportazioni nel 2010 stimato in 100 milioni di euro è divenuto uno dei principali partner commerciali. Il risultato sui mercati esteri è di buon auspicio per la vendemmia 2010, stimata su valori contenuti compresi tra i 45 ed i 47 millones de hectolitros, con el 60 per cento della produzione che – Coldiretti concluye – è destinato alla realizzazione dei 501 vini a denominazione di origine controllata (Doc), controllata e garantita (Docg) e a indicazione geografica tipica (330 vini Doc, 52 Docg e 119 Igt).

0

Aún no hay comentarios.

Qué te parece?

Su dirección de email no será publicada. Los campos obligatorios están marcados *