Fornello (PC), dal 4 al 22 maggio: “Gioielli in… fermento”

by domenica, maggio 4, 2014

IMG_2913

ZIANO PIACENTINO (PC), 4 maggio – È stata inaugurata oggi e proseguirà fino al 22 prossimo la quarta edizione della mostra Gioielli in… fermento, curata da Eliana Negroni. Ogni anno l’iniziativa raccoglie intorno a un tema preciso (in questa occasione, il colore), sempre relativo al pianeta del vino, le espressioni materiali di una cinquantina di orafi contemporanei – artisti e designer insieme – con un occhio particolare alla portabilità dei gioielli realizzati.

L’esposizione è curiosa e stimolante, e l’originalità delle opere presentate è amplificata dal fascino degli ambienti che le accolgono. Sin dalla prima edizione, infatti, Gioielli in… fermento è ospitata dalla famiglia Sgorbati negli antichi locali, magistralmente ristrutturati, dell’Azienda agricola Torre Fornello, che nel tempo si è caratterizzata come La vigna delle arti, per la raccolta di pezzi d’arte contemporanea in costante ampliamento.

A Torre Fornello è intitolato l’omonimo Premio, per il 2014 assegnato all’opera Flow della gioielliera londinese Liana Pattihis, che ha convinto una giuria internazionale composta da orafi, artisti e docenti.

L. Pattihis: "Flow (Fileri)" - Collana di filo a catena in argento e smalti

L. Pattihis: “Flow (Fileri)” – Collana di filo a catena in argento e smalti

Il premio è stato consegnato dal padrone di casa, il vignaiolo Enrico Sgorbati, in compagnia del maestro Gualtiero Marchesi. Nel corso dei festeggiamenti è stato possibile assaggiare in anteprima nazionale Oro, Nero e Aperto  (i tre vini realizzati da Enrico per l’etichetta Gualtiero Marchesi Wines) e l’ampia produzione di Torre Fornello, che alla più tradizionale offerta di vini frizzanti dei Colli Piacentini affianca vere chicche, fra le quali cito – solo a titolo d’esempio – il metodo classico Olubra da uve marsanne (retaggio del periodo napoleonico), l’eccellente malvasia secca Donna Luigia, il Gutturnio Riserva Diacono Gerardo 1028 e l’Ottavo Giorno, una croatina passita che merita attenzione.

0
1 Response
  • Eliana
    maggio 6, 2014

    grazie Luca,
    sono davvero felice delle considerazioni sul nostro progetto da parte di un attento winelover!!!

    che dire… c’è fermento!
    Eliana

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: