http://geishagourmet.com/2012/08/30/china-loves-european-wines/

China loves european wines

by Thursday, August 30, 2012

The Chinese are increasingly fond of Western wines, European species: wine exports to China they see France ranked first, followed by Australia and Chile Spain Italy. Is this an analysis carried out by China Daily, the most important English-language Chinese newspaper, in a recent article signed by Wang Zhuoqiong. http://usa.chinadaily.com.cn/epaper/2012-08/14/content_15674018.htm .

“Il primo posto della Francia non mi sorprende – è il commento di Lamberto Frescobaldi, Vice presidente dell’omonima azienda vitivinicola toscananon dimentichiamo la storica presenza francese in Indocina (attuale Vietnam), la cui influenza si sente ancora oggi in tutta l’area asiatica. In Cina comunque l’Italia sta crescendo a velocità astronomiche, specie nella moda e nel settore auto di lusso: Armani e Ferrari sono ormai icone desiderate ed ambite da tutti i cinesi. Anche l’Italia del vino sta crescendo anche se a piccoli passi, con un lavoro costante e meticoloso. Ma questo è dovuto al fatto che, per costruire in Cina un successo duraturo, dobbiamo stare attenti a non scendere con la qualità. Il successo però arriva anche grazie ad un costante incremento dei flussi turistici – conclude Frescobaldiquei cinesi che vengono in Italia a vedere le bellezze del nostro territorio, poi resteranno per sempre appassionati sostenitori anche dei nostri prodotti.”

Secondo il quotidiano cinese, ripreso anche dal quotidiano spagnolo El Mundohttp://elmundovino.elmundo.es/elmundovino/noticia.html?vi_seccion=7&vs_fecha=201208&vs_noticia=1345448604nel primo semestre del 2012, la Cina ha importato oltre 200 milioni di litri di vini occidentali (+12% with respect to the 2011), per un controvalore di oltre 1,1 billions of dollars (+24,1% with respect to the 2011). I vini stranieri rappresentano ora circa il 25% dell’intero mercato cinese; between the 2006 and the 2010 si è passati da 114 milioni di litri ad oltre 283 milioni di litri di vino importato, con un incremento impressionante di oltre il +65%.

0

No Comments Yet.

What do you think?

Your email address will not be published. Required fields are marked *