Wineries of Italy 2012 | Special prizes of an interesting guide

by Tuesday, May 29, 2012

(Photos: L. Amodeo)

MILAN – Was presented Friday 25 maggio la nuova edizione di Wineries of Italy, la guida edita dall’associazione Go Wine che invita enoappassionati e curiosi a percorrere i territori del vino italiano.
This year the publication (432 pages, 15 euro) tells 660 wineries, ne signals 220 with the coveted “Impressions of excellence "for enotourism, suggests in addition 2.500 vini e raccomanda 1.500 indirizzi dove mangiare e dormire, in un ideale omaggio alla grande accoglienza italiana in cantina.

Solo otto, Instead, the premi speciali assegnati da Wineries of Italy 2012, e precisamente:

  • Prize Savoir-faire per il relais aziendale dell’anno a Bellenda – Alice (Vittorio Veneto, Treviso);
  • Prize Alto confort per il relais aziendale dell’anno a Malvirà – Villa Tiboldi (Channel, Cuneo);
  • Prize Cantine golose per la tavola aziendale dell’anno a La Costa (Perego, Lecco);
  • Prize Cantine meravigliose per l’enoarchitettura dell’anno al Castello di Modanella (Rapolano Terme, Siena);
  • Prize Enocultura per il luogo permanente del vino dell’anno all’Enoteca Regionale dell’Emilia Romagna (Dozza, Bologna);
  • Prize Autoctono si nasce al Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Riserva Vigna of geese 2008 – Fattoria San Lorenzo (Montecarotto, Ancona);
  • Prize Buono…non lo conoscevo! al Ruchè di Castagnole Monferrato “LAccento” – Montalbera (Castagnole Monferrato, Asti);
  • Prize Vini storici d’Italia al Taurasi Radici Mastroberardino (Atripalda, Avellino).

L’opera è stata curata da Massimo Corrado (presidente dell’associazione, attiva da più di dieci anni) e dal giornalista Massimo Zanichelli, in collaborazione con Giampaolo Gravina e altri giornalisti di settore, con l’apporto di Claudia Cavadore in segreteria di redazione.
Le cantine menzionate sono state scelte in base all’esperienza diretta e in rapporto a due requisiti: disponibilità alle visite e vendita diretta in cantina. Ogni azienda è descritta in una pagina, sintetica ed efficace, in cui il lettore trova informazioni di servizio (con una particolare attenzione non solo a giorni e orari di visita, ma anche ai riferimenti delle persone da contattare) e utili appunti sui prodotti con l’indicazione del vino top, del miglior rapporto qualità-prezzo e degli altri vini da conoscere.
Le stelle (da una a cinque) qualificano invece i tre aspetti fondamentali di ogni cantina: il sito, l’accoglienza e naturalmente i vini.

(Photos: L. Amodeo)

Accogliente sede dell’originale presentazione milanese è stato lOtzium T7 Café di via Tortona 7, aperto pochi mesi fa da Marzia Giuntoli, per dieci anni capo pasticciera presso il noto Relais & Châteaux Il Bottaccio di Montignoso (MS).
Tante piccole leccornìe hanno accompagnato, in azzeccati abbinamenti, una ventina di vini top prodotti dalle aziende premiate, in una serata che non ha deluso i tanti appassionati presenti.

Ahmed Abdelhalim

0

No Comments Yet.

What do you think?

Your email address will not be published. Required fields are marked *