http://geishagourmet.com/2012/01/31/dumenil-batte-ruinart/

Duménil beats Ruinart

by Tuesday, January 31, 2012

You feel unable to, or at least it seemed to me when the other night with a friend I tasted for the first time a Blanc de Blancs Duménil and, to follow, one of my Ruinart, put in a cool place to celebrate my birthday with Nadia. Yet, Duménil has surprises, dimostrando una suadenza che ci ha conquistate molto più del RuinartCome un girasole appena sbocciato, delicate, dal perlage finissimo che fluttuava nel bicchiere come coriandoli dorati. Profuma di litchi e sa di mandorla, insomma intriga con le sue sensazioni. Pare che il Duménil fosse conosciuto già ai tempi di Luigi IV e in effetti un pomi ricorda quelle atmosfere.

Non è facile da trovare in giro (almeno dalle mie parti), per cui vi segnalo ancora www.venditachampagne.it dove lo troverete a poco meno di 28 euro.

0

No Comments Yet.

What do you think?

Your email address will not be published. Required fields are marked *