Wine profession: the 10 March with Ais Veneto

by Friday, January 27, 2012

 

In a moment so critical to the national economy, the wine sector can represent a good opportunity for young and old? Questa sarà la domanda con cui prenderà avvio il convegno organizzato dall’Associazione Italiana Sommelier del Veneto intitolato “Professione Vino”, scheduled to 10 the castle of San Salvatore in Susegana. L’incontro si svolgerà nell’ambito de “Il Veneto al 300 x 100 ", evento in cui 300 vini di 100 companies presenteranno l’eccellenza del vino veneto ad un pubblico di professionisti e appassionati.

Durante “Professione Vino” i relatori affronteranno il tema da diversi punti di vista, partendo dai dati occupazionali del settore alle esperienze deifigli d’arte”, che raccolgono il testimone dalle generazioni precedenti, dall’analisi delle figure coinvolte nel processo produttivo sino ad arrivare alle professionalità di ristoratori e sommelier. Denominatore comune di tutte le esperienze sarà il vino come scelta di vita. Moderato dal giornalista Alberto Schieppati, direttore della rivista Artù, l’incontro avrà tra i relatori Dino Marchi, presidente Ais Veneto, e Antonello Maietta, presidente Ais, che analizzeranno la professione di sommelier e quanto questo mestiere attiri soprattutto i giovani.

Al loro fianco anche Piero Garbellotto, produttore di botti la cui famiglia è un esempio di passaggio generazionale; Charlotte Easter, Presidente di AgiviAssociazione Giovani Imprenditori Vinicoli Italiani e “daughter of art”; Vasco Boatto dell’Università degli Studi di Padova, che farà il punto sui dati occupazionali del settore vinicolo in Veneto; l’azienda Amorim Cork che presenterà la lavorazione del sughero e le novità del settore, ed Andrea Sinigaglia, responsabile di Alma Wine Academy, che porterà la propria testimonianza e quella dei propri studenti.

Al termine del convegno, “Il Veneto al 300×100” proporrà ad un pubblico di appassionati e di addetti ai lavori le molte espressioni enologiche di una regione, il Veneto. I vini presentati sono il risultato delle selezioni effettuate dai sommelier veneti nel corso delle degustazioni ufficiali e verranno raccolti nella prima edizione della Guida alle migliori produzioni vitivinicole venete, che prende il nome dalla manifestazione. Distribuita gratuitamente ai partecipanti all’evento, si pone come anello di congiunzione tra il mondo della production, of sommellerie and of the entertainment per favorire una conoscenza sempre più approfondita dei vini veneti e la loro valorizzazione presso i ristoranti ed i consumatori evoluti ed appassionati, secondo una logica a km zero. Uno strumento che mancava in una regione che è leader a livello nazionale nella produzione e che, da sola, copre quasi il 20% dei vini Doc italiani.

Al tavolo delle degustazioni, by 11 at 20, i produttori illustreranno al pubblico le loro migliori etichette. Ad accompagnare le degustazioni saranno le specialità gastronomiche del Veneto. Il pubblico potrà inoltre assistere alle emozionati selezioni finali che eleggeranno il “Miglior sommelier del Veneto”, realizzato in collaborazione con UviveUnione Consorzi vini veneti Doc, e Amorim Cork Italia. L’iniziativa mira a valorizzazione la professionalità dei giovani talenti del Veneto. Ai due vincitori sarà assegnato il Premio Amorim Cork Italia: un viaggio-studio in Portogallo che permetterà ai due prescelti di approfondire le proprie conoscenze su vini portoghesi e sughero.

Per il programma della manifestazione, consultare il sito www.aisveneto.it

Per ulteriori informazioni sulla manifestazione: Gheusis Srl tel 0422 928954 fax 0422 928245 ilvenetoal300x100@aisveneto.it

0

No Comments Yet.

What do you think?

Your email address will not be published. Required fields are marked *