http://geishagourmet.com/2011/09/27/i-locali-del-buon-formaggio/

The premises of Good Cheese

by Tuesday, September 27, 2011

As has been customary, during the last day of Cheese (la manifestazione internazionale di Slow Food dedicata a le forme del latte svoltasi a Bra – Cn – from 16 al 19 September), si è tenuta la cerimonia di consegna del Premio Locali del Buon Formaggio, recognition of the value of work that precludes, caterers, negozianti e selezionatori portano avanti con impegno, passione e costanza nella promozione della produzione casearia buona, pulita e giusta.

Il Premio non prende in considerazione solo l’assortimento dei formaggi che il ristorante o il negozio specializzato offrono al pubblico, ma va oltre, mettendo in risalto l’interesse e l’attenzione del titolare del locale verso i formaggi. Si deve cioè presentare il formaggio, descrivendone gli ingredienti, la provenienza, le tecniche di lavorazione. Perché ogni prodotto ha una storia, che dipende da chi lo produce, dall’alimentazione degli animali e dalla cantina di affinamento e stagionatura. È prediletta, Obviously, la presenza di formaggi a latte crudo e senza la presenza di fermenti di sintesi o di tecniche di produzione industriali.

Alla premiazione dei 500 locali selezionati hanno partecipato Roberto Burdese, presidente Slow Food Italia; Piero Sardo, presidente Fondazione Slow Food per la Biodiversità per Onlus; Marco Bolasco, amministratore delegato Slow Food Editore, Paolo Ciapparelli, presidente Consorzio di Salvaguardia del Bitto storico; Beppe Rovera, giornalista Rai.

 

Il pubblico potrà riconoscere i premiati grazie alla vetrofania esposta nei locali per i prossimi due anni, quando si terrà Cheese 2013 e la nuova edizione del Premio.

Tutto l’elenco dei Locali del Buon Formaggio regione per regione su:

http://cheese.slowfood.it/pagine/ita/stampa/comunicato.lasso?id=C2744B881676b1DF17Wo1E8648A0&ln=it&-ed=031

0

No Comments Yet.

What do you think?

Your email address will not be published. Required fields are marked *