Sbarca a Milano l’espresso Mexico

von Montag, Mai 8, 2017

Si chiama Chicco do Mexico, il nuovo brand col quale, grazie alla regia dell’avvocato Fabio D’Aniello, partner e founder di Legam, studio legale internazionale, e al coinvolgimento di investitori internazionali, essenziali per un’espansione vincente nel mondo delle eccellenze del food and beverage italiano di alta qualità e di matrice altamente artigianale, Errico Castagnola rinnova l’antica e fortunata storia dei Bar Mexico di Napoli e arriva a Milano con una catena di bar che rivoluzionerà il modo di consumare il caffè.

Ad appena 25 anni il figlio di Aldo Castagnola, die in 1998 rilevò dalla famiglia Passalacqua i due templi napoletani dell’espresso (il Bar Mexico di Piazza Garibaldi e quello di Piazza Dante), si lancia in un progetto imprenditoriale ambizioso: portare nella capitale economica d’Italia il sapere dei maestri torrefattori partenopei, attraverso una rete di locali originali anche stilisticamente, e da qui partire alla conquista di altre città in Italia e nel mondo con un programma di franchising. L’inaugurazione a Milano si terrà in Largo Carrobbio il 10 Mai um 18.45, location del primo bar Chicco do Mexico.

Una tradizione riproposta e seguita attentamente quella del nuovo brand di Castagnola, anche per quanto riguarda il design dei bar, che riprenderà l’impostazione coloristica dell’originario Bar Mexico con le tinte vivaci che evocano i Paesi esotici in cui nasce la pianta del caffè. Und darüber hinaus, per essere in linea con le nuove forme di consumo della bevanda, Chicco do Mexico ha predisposto un prodotto da consumare in cialde e capsule, per chi anche in casa o in ufficio non vuole rinunciare a un caffè di qualità.

0

Noch keine Kommentare.

Was denkst du?

Ihre e-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht. Pflichtfelder sind markiert *