http://geishagourmet.com/2011/10/31/cibo-e-lingerie/

Cibo e lingerie

by lunedì, ottobre 31, 2011

Una nuova idea per l’ultimo catalogo Inverno 2011 Yamamay: l’accostamento del cibo alla lingerie perché sensuali, emozionanti e attraenti. Così, lo chef Ilario Vinciguerra ha creato 10 ricette in occasione dei dieci anni di Yamamay: dieci modi di interpretare i diversi caratteri femminili. Cibo prelibato e accostamenti originali per fare di Yamamay un brand sempre più trasversale, perché la sensualità non proviene solo da  abiti e accessori ma anche da gusti e sapori (e finalmente qualcuno ci sta puntando su questo abbinamento).

Yamamay oltre all’unione dello chef Vinciguerra, si è affidato alla penna esperta di Edoardo Raspelli, che scrive: “I taglierini cotti nell’acqua di cipolle sono circondati da vele di culatello che li avvolgono, li avvinghiano; ricordano quelle vele rosate, le tende su cui spiccano sinuose Milou e Lisalla, scelte da Yamamay per la loro elegante sensualità. Il gambero cotto al forno spunta con la sua coda dall’involucro filamentoso di pasta kataifi; quel nido di acqua e farina sembra, quasi, la vestaglietta morbidamente appoggiata sulle spalle della fanciulla di poche pagine indietro. Presi per la gola?! Trionfo di palato e di vista?! Felicità per gli occhi e per la bocca?! L’apoteosi, l’accostamento, la simbiosi, è nella iper colorata copertina, in quella zuppetta di gorgonzola e cioccolato che Ilario Vinciguerra ha creato con grande fantasia, equilibrata da sensibilità e buon gusto. Il principe dei formaggi italiani, i pezzettini di quel “blu”, di quell’erborinato nato nelle nostre pianure, si raccoglie a cucchiaiate e si assapora nell’incontro stupendo ed avvolgente tra dolce e salato. Le lunghe buccine sottili sottili delle coloratissime arance, i verdi intrecci (a coppie) delle tenere foglioline di insalata, sembrano i doppi elastici che reggono eleganti perizoma. I fiori commestibili assomigliano alle coppe che accarezzano flessuosi seni in adorabile miniatura. Tra quelle corolle, tra quei petali, tra quei filamenti di frutta, tra quei frammenti di verzura, vorreste intingere un dito, portarlo alla bocca con gesto sbarazzino di implicita sensualità”.

Tutte le ricette su www.yamamay.com/ricette

0

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: