All Posts By Raul Ragazzi

Maleo | Lodi | Ristorante albergo Al Sole

by domenica, novembre 10, 2013

Qui a Maleo si respira la storia, perché questo locale è stato il fulcro della moderna grande cucina italiana.

Da qui sono passati Gualtiero Marchesi, la Famiglia Santini, e centinaia di altri monumenti alla cucina italiana quando il compianto Franco Colombani promuoveva la “Linea Italia in Cucina”, suonando il mitico bidofono solo per gli eletti.

Che cos’era Linea Italia in cucina oggi lo sanno in pochi, e lo si può facilmente trovare sul web.
Ma su internet non si può vedere la sobria eleganza degli arredi e della cucina, d’amore, che ancora oggi Mario e Francesca propongono agli ospiti.

Lo stracotto di manzo con polenta, che era il piatto del Buon Ricordo, è ancora oggi inimitabile, così come la torta sabbiosa. Chiedete un Opus One, un Pinot noir del 1990, o una delle bottiglie di Porto del ’74 che sono in cantina, o ancora una magnum di Sauternes (al prezzo di costo).

Se siete a Milano e desiderate un locale unico, fatevi raccontare la storia. Sarete davvero sorpresi.

Ristorante Albergo del Sole

Via Monsignor Trabattoni, 22, 26847 Maleo Lodi
info e prenotazioni 0377 58142 | http://www.ilsoledimaleo.com

Chiusura settimanale: Domenica sera e Lunedì
Chiusura per ferie: Gennaio e Agosto
Il Ristorante osserva i seguenti orari di servizio :
Pranzo: 12.30 -14.30 / Cena: 20.00-22.30

maleo ristorante albergo al sole

maleo ristorante albergo al sole

maleo ristorante albergo al sole

maleo ristorante albergo al sole

maleo ristorante albergo al sole

maleo ristorante albergo al sole

maleo ristorante albergo al sole

0

Bagno di Romagna | Forlì Cesena | Locanda al Gambero Rosso

by venerdì, novembre 8, 2013

locanda del gambero rosso

Per chi vuole davvero capire che cos’è la chiocciola che la guida alle Osterie di Slow Food consegna ai migliori locali d’Italia sotto i 35 euro, consiglio di prendere la E45 e arrivare al confine fra Emilia Romagna, Toscana e poco più sotto, l’Umbria.

È uno straordinario indirizzo la “Locanda al Gambero Rosso”, a San Piero in Bagno, per un pranzo o una cena veloce o per una sontuosa cena con pernottamento nelle camere confetto.
La regola qui è che l’ospite deve essere sempre accolto con un caldo abbraccio gastronomico. Ed entrando si ha proprio questa sensazione.

Tutti i piatti sono eccezionali, ma consiglio per iniziare la battuta la coltello di bovina di Mora Romagnola, per continuare con i basotti. Di secondo assaggiate le polpette di nonna Diva, o il coniglio. Alla fine, il caffè in forchetta. Ampia scelta di vini Bio.

http://www.locandagamberorosso.it
Locanda al Gambero Rosso – via G. Verdi, 5 – 47021 Bagno di Romagna loc. S. Piero (FC) – tel e fax +39 0543 903405

locanda del gambero rosso

locanda del gambero rosso

locanda del gambero rosso

locanda del gambero rosso

locanda del gambero rosso

locanda del gambero rosso

locanda del gambero rosso

locanda del gambero rosso

0

Parma | Soragna | Osteria Ardenga

by martedì, settembre 3, 2013

osteria ardenga - diolo di soragna-2Mamma che bello tornare alla Osteria Ardenga!

I tavoli sono sempre apparecchiati come a Natale, ed in sala si respira la passione e zelo di chi è abituato a lavorare sodo, nei campi come in cucina. Qui alla Ardenga si prende in mano un menù e la prima cosa che si legge è “culatello di Zibello”. Un bel respiro e poi l’imbarazzo della scelta. E via con la spalla cotta di San Secondo calda, salame, coppa, pancetta e prosciutto di Parma. Poi i primi: la pasta fresca tipo i tortelli d’erbetta, gli anolini in brodo, i pisarei e fagioli, le tagliatelle al ragù di pasta di salame che sono i piatti della tradizione. Avanti con i secondi tradizionali come l’anatra arrosto, la punta di vitello farcita, l’oca con la pasta di salame, il culatello stracotto ai funghi, i guancialini di maiale in umido, la faraona ripiena, il galletto con gli asparagi, i bolliti con la salsa e le mostarde, la trippa, la cacciagione, le lumache e altri prodotti che a rotazione troviamo nei menù.

 osteria ardenga - diolo di soragna-4

Ma io so che la “zia” è eccezionale a preparare la giardiniera, che di solito a me non piace perché vi trovo sempre troppo aceto, e che mi disturba l’abbinamento con il vino. Scelgo quindi acqua senza gas e la “malvasia del Principe”, il bianco della casa, in bottiglia, cioè la malvasia di Candia aromatica, la stessa varietà che vinifica Camillo Donati ma che qui è filtrata e più “piaciona”. Non lascia quindi negli ultimi due bicchieri il meraviglioso estratto “concentrato”. Ma pazienza se è filtrato, perché appena lo si fa sommessamente notare alla Signora Daniela ci si accorge che lei è sommelier diplomata, esperta di vini, nonché allieva prediletta di Romano Levi, grandissimo “grappaiolo angelico”. Ed è una persona con cui si può parlare di vini e di cucina, semplicemente. E la sorpresa è ancora più grande quando ci si accorge che alle pareti sono appesi disegni originali del Levi, fra cui quello de “la grappa della donna selvatica che scavalca le colline”. Alla mia precisa domanda lei ha dichiarato che possiede centinaia e centinaia di bottiglie di grappa di Levi, donate da Lui stesso. Ma io non ci credo, e con un sorriso sornione dichiaro di volerle vedere tutte! A casa Sua, Daniela, presto! Forse la prossima volta, con più calma, con due o tre grappe nel corpo e nell’anima, e con un paio di ore e un paio di amici in più. Solo per parlare di Levi e dei suoi segreti val la pena venire qui. Ma la Malvasia fresca di cantina, perfetta, con la pasta fresca al ragù di salame, e poi il Lambrusco, la faraona farcita ed il cacio bavarese, mi fanno appunto sentire a casa, anzi di più, in famiglia con la sala da pranzo ricordo di lontani pomeriggi nebbiosi nella Bassa. osteria ardenga - diolo di soragna-5    osteria ardenga - diolo di soragna-14

OSTERIA ARDENGA – Di Borlenghi Gianni & C.
Fraz. Diolo 6 – 43019 Soragna (PR) – Tel. 0524 – 599 337
in cucina: Gianni Borlenghi
in sala: Daniela, la moglie di Gianni.

 

0