Bocuse d’Or Europe: ecco i 20 candidati che si sfideranno a Torino

by giovedì, aprile 12, 2018

L’11 e il 12 giugno 2018 i riflettori di tutta Europa saranno puntati in Italia: la selezione europea del Bocuse d’Or, la più importante competizione delle arti gastronomiche a livello mondiale, si svolgerà infatti a Torino.

Il Bocuse d’Or Europe è l’ultima sfida per gli chef europei prima della finale mondiale delle “Olimpiadi della gastronomia” che si terranno nel 2019 durante il salone Sirha di Lione (Francia). La tanto attesa selezione europea del concorso, che per la prima volta si disputa nel Sud Europa, proporrà un altissimo livello tecnico e creativo dato che i partecipanti dovranno ricorrere a tutte le loro abilità per aggiudicarsi l’ambito riconoscimento. Per mettere alla prova la loro creatività, i 20 candidati selezionati dovranno competere utilizzando prodotti obbligatori e decisamente inaspettati.

Venti candidati, i migliori chef europei, e solo dieci posti per accedere alla finale di Lione. Adesso che ogni paese ha terminato le selezioni nazionali, ecco i nomi dei 20 partecipanti che si affronteranno durante due emozionanti giorni di competizione:

11 giugno (1° giorno)
1 Polonia Dawid Szkudlarek Ristorante Folwark Folińscy
2 Belgio Lode De Roover Ristorante Fleur de Lin
3 Islanda Bjarni Siguróli Jakobsson Reykjavík Gastronomy
4 Ungheria Adam Pohner Ristorante Kistücsök
5 Germania Marvin Böhm Ristorante Aqua nel Ritz Carlton
6 Paesi Bassi Lars Drost Ristorante Ciel Bleu, Amsterdam
7 Spagna Juan Maniel Salgado Ristorante Caelis
8 Francia Matthieu Otto Auberge St Walfrid
9 Svizzera Mario Garcia Food creator, Horw LU
10 Regno Unito Tom Phillips Ristorante Story

12 giugno (2° giorno)
1 Russia Andrey Matuha Ristorante The Pech
2 Svezia Sebastian Gibrand Freelance – Gibrand Gastronomi
3 Croazia Zlatko Novak Ristorante Bedem, Varaždin
4 Finlandia Ismo Sipeläinen Sipeläinen
5 Norvegia Christian André Pettersen Ristorante Mondo
6 Danimarca Kenneth Toft-Hansen Svinkløv Badehotel
7 Italia Martino Ruggieri Alleno Paris, Pavillon Ledoyen
8 Bulgaria Nikola Nikolov Evian Resort, Francia
9 Estonia Pavel Gurjanov Ristorante Bordoo
10 Turchia Mutlu Şevket Yilmaz Seasons Restaurant

Per dimostrare le loro abilità, i 20 chef, assistiti dai propri commis e sotto lo sguardo attento del loro coach, dovranno sostenere due prove della durata complessiva di 5 ore e 35 minuti. Per aumentare il livello della sfida ed equilibrarla, i concorrenti dovranno utilizzare alcuni ingredienti specifici.
Per la prova al piatto ogni concorrente dovrà realizzare la preparazione di 15 piatti individuali utilizzando, per la prima volta nella storia del concorso, due ingredienti ufficiali molto semplici, ma inaspettati:
– Formaggio Castelmagno DOP, fornito dal Consorzio Tutela del Formaggio Castelmagno DOP
– Uova

Gli chef inoltre realizzare un vassoio usando prodotti piemontesi di alta qualità: Riso S. Andrea DOP della Baraggia Biellese e Vercellese, Filetto di Vitellone Razza Piemontese SQNZ (Sistema di Qualità Nazionale in Zootecnia), e animelle di vitello.

Oltre a questi prodotti obbligatori, i candidati dovranno scegliere gli altri ingredienti, verdure, erbe e spezie dal Mercato Metro (fornitore ufficiale) che sarà presente al salone Gourmet mettendo a disposizione oltre 80 prodotti per rendere le ricette degli chef eccezionali.

Poiché il Bocuse d’Or promuove anche nuove tendenze e innovazioni gastronomiche, quest’anno ai candidati sarà imposto di scegliere dal mercato almeno un prodotto Slow Food.
La selezione europea di quest’anno promette sorprese eccellenti! Un evento da non perdere per gli amanti della gastronomia e gli chef.

0

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: