Quello che non sai sullo sgombro

by giovedì, dicembre 7, 2017

Già lodato da Plinio nel 78 d.C. nel suo “Historia naturalis”, lo sgombro ha una serie di virtù forse non poi così tanto conosciute. A partire dal fatto che nella sua versione in scatola conserva intatte tutte le proprietà nutritive del pesce fresco, con tutti i benefici che ne conseguono per il cuore e il colesterolo alto.

L’apporto di proteine, di alto valore biologico, è di 19,3 per ogni 100 g. Non sono presenti carboidrati e i grassi ammontano a 11,1 g, ma si tratta di grassi buoni, composti da omega 3, protettivi nei confronti del cuore e dei vasi sanguigni. Inoltre, contribuiscono a ridurre il colesterolo totale, aumentando il colesterolo buono HDL e riducendo l’LDL, colesterolo cattivo. E’ notevole anche l’apporto di calcio che è di 185 mg per 100 g di prodotto, tra i più ricchi tra i prodotti ittici. Importante è anche l’apporto nutrizionale dello sgombro all’olio di oliva. Parliamo di 237 kcal per 100 g, 16 g di grassi, di cui 12 g composti da acidi grassi monoinsaturi e polinsaturi. Le proteine sono pari a 23,3 g. E sulla presenza di sale, parliamo di meno di 1 g, per un totale di meno di 400 mg di sodio.

Per tutte queste caratteristiche, lo sgombro è un prodotto in crescita, viene consumato regolarmente tutto l’anno, e i dati Gfk e IRI elaborati da ANCIT dimostrano che le vendite a volume di sgombro in conserva (salamoia e sott’olio) in Italia nel 2016 hanno superato le 8.500 tonnellate (+4,8% rispetto all’anno precedente) per un fatturato che supera i 100 milioni di euro.

I 5 MOTIVI PER NON RINUNCIARE ALLO SGOMBRO IN SCATOLA

1.E’ tra le varietà di pesce azzurro più ricche di Omega 3, calcio, ferro e vitamina D. E’ considerato un vero toccasana per la salute e un alimento versatile in cucina. Ideale per la cena natalizia o da consumare regolarmente tutto l’anno.

2.Si presta a diversi usi in cucina. Buono gustato solo con un filo di olio e prezzemolo, quando si ha poco tempo, perché le sue carni sono molto saporite. Oppure prefetto in ricette più elaborate, conciliando gusto, salute e risparmio. E’ molto apprezzato dagli chef.

3.Piace molto a bambini e anziani perché non presenta squame e ha pochissime spine. Contribuisce allo sviluppo nervoso e oculare, alla strutturazione delle membrane cellulari, al mantenimento dei parametri metabolici come la pressione arteriosa e i trigliceridi nel sangue. In scatola conserva tutte le sue proprietà nutritive e la versione sott’olio, la più amata dai piccoli, facilita la strutturazione di una dieta equilibrata.

4.E’ in grado di fornire una cospicua percentuale di proteine, fonte di energia per la muscolatura, diventando alimento ideale anche nella dieta degli sportivi. Inoltre, i grassi dello sgombro sono i migliori alleati per l’apparato cardiocircolatorio poiché “puliscono” le arterie e riducono i livelli di colesterolo LDL nel sangue. Le proteine sono ricche di amminoacidi essenziali e si avvalgono di un maggior potere saziante prestandosi particolarmente alle diete ipocaloriche dimagranti.

5. E’ tra i prodotti ittici più ricchi di vitamina D e calcio, necessari per la crescita scheletrica e il mantenimento del tessuto osseo. E la presenza di vitamina B e iodio assicurano il mantenimento in salute della ghiandola tiroide, deputata alla regolazione del meta bolismo corporeo.

0

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: