Santa’s Hat, il cocktail di Natale

by lunedì, novembre 20, 2017

Bello da vedere oltre che delizioso da sorseggiare, colorato, dal gusto vivace che nell’aspetto richiama il cappello di Babbo Natale per consentire di entrare più che mai nello spirito della festa più attesa dell’anno.

E’ il Santa’s Hat, l’imperdibile cocktail studiato ad hoc per Schweppes da Matteo Lorenzon del Twist on Classic di Milano, con la collaborazione di Davide Esposito.  Santa’s Hat ricrea tutti i sapori e le atmosfere gustative del Natale: si va dal calore del whisky, alle note speziate dello zenzero e della cannella che si mescola ai lamponi, al massimo del loro gusto in questa stagione.

Tra gli ingredienti che rendono questo cocktail specialissimo non poteva certo mancare il Pandoro, il dolce tipico di questo periodo, trattato da Lorenzon per creare un floating di velluto. Il sapore del Pandoro è stato estratto con una macerazione alcolica del dolce, e dopo aver trattato il liquido per eliminare il grasso in eccesso, montato a velluto con l’aiuto del sucroestere, un emulsionante.

 

Ingredienti:

 

1 oz di sherbet ai lamponi,

1/2 oz di succo di lime fresco,

1 e 1/2 oz di O.C.G. della Journeyman Distillery,

1/2 oz di Bourbon della Journeyman Distillery,

1 e 1/2 di Schweppes Ginger Beer,

Floating di velluto di Pandoro

Tecnica

Throwing, che consente di raffreddare e ossigenare il drink. E’ sufficiente versare, possibilmente a cascata, il liquido da un bicchiere a un altro fino al raggiungimento della diluizione, della temperatura e dell’ossigenazione desiderata.

Procedimento

Versare tutti gli ingredienti, tranne Ginger Beer e la macerazione alcolica, in una delle due metà dello shaker e con la tecnica del throwing, raffreddare e ossigenare il drink. Quindi versare il liquido nel bicchiere col ghiaccio e aggiungere Ginger Beer. Montare a velluto la macerazione di pandoro e aggiungerlo agli altri ingredienti.

Il bicchiere dovrà essere precedentemente spennellato alla base con del cioccolato bianco.

0

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: