I vini libanesi di Château Musar, verticale dal 2007 al 1977 da non perdere

by mercoledì, febbraio 1, 2017

Espressioni uniche ed evocative di  un paese con un’antica cultura enologica.

Questo è ciò che oggi rappresentano i vini Château Musar, azienda libanese di proprietà della famiglia Hochar, i cui vini simbolo ad essere protagonisti di due imperdibili degustazioni organizzate da ONAV Lombardia, che si svolgeranno nelle diverse sedi di  Bergamo e Milano il 21 e il 22 febbraio. Due appuntamenti d’eccezione in cui sarà protagonista una delle etichette di punta della cantina: lo Château Musar Red.

Dal 1930 Château Musar produce vino in una delle zone più vocate al mondo. L’azienda si trova infatti nella Valle di Bekaa, dove la viticoltura esiste da oltre 6000 anni e dove ha sede dell’antica città di Baalbek, il più importante sito storico e archeologico del Libano, dove furono eretti dai Romani dei magnifici templi a Giove, Venere e, il più grande di tutti, proprio a Bacco.

I vigneti di Château Musar sono situati  a sud della valle, a nord del lago ok Qaroun e circa 30 km a sud-est di Beirut, su un suolo calcareo la cui superficie ghiaiosa è l’ideale per la viticoltura, grazie anche all’altitudine di circa 1000 metri che rende più miti le temperature diurne.
Di origine francese, la famiglia Hochar arrivò in Libano nel 12 ° secolo. Nel 1930, a soli 20 anni, Gaston Hochar fondò Château Musar, ispirato dai 6.000 anni di tradizione enologica del Libano e dai suoi viaggi a Bordeaux. Serge Hochar, il figlio maggiore di Gaston, dopo la laurea in ingegneria civile decise di studiare enologia e, con l’incoraggiamento del padre, diventò allievo di Emile Peynaud presso l’Università di Enologia di Bordeaux. Divenne enologo di Château Musar nel 1959. Nel 1984  Serge Hochar venne scelto come “Uomo dell’anno” dal magazine Uk “Decanter” per la sua dedizione alla produzione di vini di superba qualità anche durante la guerra civile libanese (1975-1990).

A raccontare l’affascinante mondo  Château Musar, insieme al presidente ONAV Vito Intini, sarà il figlio di Serge, Marc Hochar, responsabile commerciale dell’azienda.  Sei le annate di Château Musar Red che si alterneranno nei calici: 2007, 2004, 2000, 1998, 1997, 1977.

marc-hochar_low

Una degustazione che si preannuncia dunque come un vero viaggio nel cuore di un territorio millenario, culla di quella civiltà e cultura enoica di cui ONAV si è fatta portavoce e che da sempre promuove presso il grande pubblico.

 

Informazioni e prenotazioni:

Bergamo – Roberto Cerruti 347 0023086 – bergamo@onav.it

Milano – Luca Minicucci  334 6782043  – milano@onav.it

 

0

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *