Gourmarte 2015 a Bergamo

by mercoledì, novembre 25, 2015

Dal 28 al 30 novembre prossimi appuntamento a GourmArte in Fiera a Bergamo con il meglio dell’enogastronomia lombarda: in degustazione oltre 100 prodotti eccellenti, sapientemente realizzati da abili artigiani del gusto e interpretati in cucina da 24 cuochi, autentiche stelle del frmamento nazionale come – solo per citarne alcuni – Aimo Moroni, Claudio Sadler, Vittorio Fusari o Chicco Cerea.

Un’occasione unica per incontrare i produttori e conoscerne le storie fatte di impegno, talvolta sacrifcio, passione e dedizione; degustare e acquistare prodotti di assoluta qualità; sedersi alla tavola dell’esclusivo Ristorante, il solo al mondo ad ospitare tra i fornelli 8 grandi chef in contemporanea, ogni giorno diversi; sorseggiare insieme ai sommelier AIS l’accurata selezione di vini di Franciacorta e Valtellina della grande Enoteca; partecipare a degustazioni guidate da autorevoli esperti del settore; assistere ad originali e avvincenti show cooking.

Tutto questo e molto altro ancora è GourmArte, la kermesse che – giunta alla quarta edizione – ogni anno attrae migliaia di appassionati e fruitori sempre più attenti ed esigenti, che fanno della ricerca dell’eccellenza, tipicità e genuinità alimentare una questione di cultura e stile di vita. La risposta a questa crescente domanda di qualità da parte del consumatore sta nella sapienza artigiana, che da generazioni tramanda i segreti che hanno permesso nel tempo al Made in Italy di conquistare i palati di tutto il mondo.

A GourmArte la selezione dei prodotti è rigorosa ed è operata da una commissione di intenditori guidata dal giornalista e critico enogastronomico Elio Ghisalberti, ideatore della kermesse: ogni artigiano del gusto che espone a GourmArte viene individuato per uno specifco prodotto – offerto in degustazione a tutti i visitatori della fera – ritenuto l’eccellenza assoluta per la sua categoria: come il Torrone all’Antica della Pasticceria Morlacchi, la Mostarda di Agrumi di Fredo, il Roccolo Valtaleggio di CasArrigoni, il pregiato caviale di Calvisius, lo Jamon Iberico de Bellota Pata Negra de la Fenice, il Melogranello di Quadigex, il vino Solesta 2013 Terre Lariane IGT del La Costa o la Barone Pizzini, selezionata perchè pioniere del biologico in Franciacorta.

In questo modo all’interno della manifestazione vengono valorizzate realtà di dimensioni e caratteristiche differenti: ci sono i Custodi del Gusto, che mantengono viva la tradizione del territorio lombardo; i Maestri del Gusto, aziende ormai mature che nel corso degli anni si sono messe in luce per l’elevata qualità, l’etica e le capacità imprenditoriali e progettuali. Largo anche anche agli Esploratori del Gusto, aziende con base in Lombardia,

che si sono distinte per l’opera di divulgazione di prodotti particolarmente ricercati provenienti dai loro territori di origine.

Il Ristorante, con cucine a vista ed elegante mise en place, è infne il regno degli Interpreti del Gusto: cuochi che hanno contribuito a tenere alto in Italia e nel mondo il vessillo della ristorazione lombarda: da Stefano Masanti a Philippe Leveillè, da Giancarlo Morelli a Riccardo Camanini, solo per citarne alcuni.

Grande spazio anche alle degustazioni, guidate da autorevoli esperti. Dal “Giro di Lombardia dei salami” alle “Polente della memoria”, dalla “Disfda dei tortelli” a “Nomadi in caccia di miele”, dai “Vini dei Gonzaga” alla Franciacorta: un indimenticabile viaggio del gusto attraverso i territori regionali e le loro tradizioni enogastronomiche attende i visitatori nello nello spazio di Regione Lombardia.

GOURMARTE 2015 CUOCHI E PIATTI

 

Sabato 28 novembre, pranzo e cena

 

Enrico Derflingher – presidente EuroToques International

Risotto Regina Vittoria con gamberoni, Franciacorta e timo

 

Alberto Riboldi – Castello Malvezzi, Brescia

Uovo pochè fritto con foie gras d’oca , tartufo nero e fonduta con
formagella di Collio

 

Antonio Borruso – Umami, Bormio (SO)

Mezzi paccheri di Gragnano con carbonara di Bresaola e polvere di porcini

 

Stefano Masanti – Cantinone dell’Hotel Sport Alpina, Madesimo (SO)

Capriolo affumicato con legno di melo, porcini confit, castagne e brodo ristretto di mirtilli rossi di Madesimo

 

Gianni Tarabini – Le presef de La Fiorida, Mantello (SO)

Crema di zucca  dell’ orto, cotechino di pura cotenna dei maiali allevati a siero di latte, castagne di selva e gocce di mostarda 

 

Dino Colantuono – Rolly, Manerba del Garda (BS)

Budino di Mont’oro, foglia d’oro, tartare di gamberi gobbetti e crema di pane.

 

Gegé Mangano – Li Jalantuùmene, Monte Sant’Angelo (FG)

Cavatellli con crema di mugnoli e mandorle tostate e olio novello

 

Emiliana Battaglia e Matteo Spada – La Pasqualina, Almenno San Bartolomeo (BG)

Biscotto al cioccolato amaro con crema all’olio extravergine d’oliva e sorbetto al mandarancio con salsa alle mele

 

Gelato allo zabaione e cantuccio con morbido allo zafferano e cremoso al caffè

 

Domenica 29 novembre, pranzo e cena

 

Claudio Sadler – Sadler, Milano

Taton di puntarella e mozzarella all’olio di acciughe del Cantabrico, con bubble di mozzarella .

 

Maria Cicorella – Pashà, Conversano (BA)

Fave & cicoria

 

Gegé Mangano – Li Jalantuùmene, Monte Sant’Angelo (FG)

Cavatellli con crema di mugnoli e mandorle tostate e olio novello

 

Marco Conti – Trussardi, Milano

Spaghetti cacio e pepe con ricci di mare

 

Ilario Vinciguerra – Ilario Vinciguerra, Gallarate (VA)

Calamarata di pasta, calamari e verdure disidratate

 

Philippe Leveillè – Miramonti l’Altro, Concesio (BS)

Confit di coscia d’anatra al pepe di Sichuan, miele e Aceto Balsamico Tradizionale

 

Giancarlo Morelli – Osteria del Pomiroeu, Seregno (MB)

Stinco di agnello in crosta di porcini, patate e cicoria

 

Dario e Sergio Soldo – Pasticceria Morlacchi di Zanica

Elixir di caffe’ 100% Arabica con provenienza Haiti e Nocciola Piemonte IGP di Jose’ Noè su base stroisel

Giardino di frutta fresca con mousse di cioccolato bianco e bavarese alla vaniglia

 

Lunedì 30 novembre, pranzo

 

Riccardo Camanini – Lido84, Gardone Riviera (BS)

Lepre al cucchiaio, fegato di seppia e mela verde

 

Fabio Abbattista – Leone Felice all’Albereta, Erbusco (BS)

Anguilla ai carboni, cetriolo, mela verde e cerfoglio

 

Chicco e Bobo Cerea, Paolo Rota – Da Vittorio a Brusaporto (BG)

Risotto con fagioli borlotti e baccalà mantecato

 

Alessandro Negrini e Fabio Pisani – Aimo e Nadia, Milano

Tortelli farciti di ossobuco di Fassone e midollo nel suo ristretto allo zafferano sardo e parmigiano Bonati

 

Angelo Sabatelli – Angelo Sabatelli, Monopoli (BA)

Pasta mista con gamberi di Porto Santo Spirito, fagioli borlotti e farinella di ceci

 

 

Gegé Mangano – Li Jalantuùmene, Monte Sant’Angelo (FG)

Guancia di maialino con crema di patate allo zafferano

 

Vittorio Fusari – Al Pont de Ferr, Milano

Battuta di barbina (gras feed) insalata di verdure liquide e brodo di funghi

 

Simone Finazzi – Caffè Pasticceria Cavour, Bergamo

Monte Bianco

Polvere di stelle

 

 

 

0

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *