Bonomo. Lo Chanel n.5 dell’olio evo

by lunedì, marzo 17, 2014

Il territorio è quello del Golfo di Castellammare, che si estende da Capo Rama a Capo San Vito in un alternarsi di litorali rocciosi frastagliati e spiagge dorate e bianche. Qui, tra i molteplici colori della natura, il blu del mare, l’oro dei campi di grano, il verde dei vigneti e degli oliveti, la civiltà mediterranea di un tempo ha riservato un posto di assoluta importanza all’olivo. La sua coltivazione qui è presente da migliaia di anni e le piante secolari, addirittura millenarie,  sono ancora produttive.

E’ in questo contesto ricco di storia che si trova la piccola azienda agricola di cui vi voglio parlare, perché il suo olio evo è un grande olio. Bonomo produce un’unica tipologia di olio, quella  frutto della spremitura delle olive raccolte a mano tra fine ottobre e fine novembre di Cerasuolo, cultivar tipico del golfo di Castellammare.

cerasuolo

Il sapore è fruttato ma non troppo forte, sa di “verde” e di mela, ma quello che più mi ha colpito è stato il profumo, a dir poco inebriante. Raramente ho trovato oli così piacevolmente e intensamente profumati, che avvolgono l’olfatto con note mediterranee calde, sensuali. Quasi quasi, ti viene voglia di mettertene addosso qualche goccia, come con lo Chanel 5 ;).

Da provare, non ve ne pentirete (e poi, non dovete nemmeno impazzire a trovarlo, si ordina online qui).

olio bonomo bottiglia

0

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *