Bagnolo Mella | Brescia | Sirani

by martedì, giugno 26, 2012

Colazioni memorabili al mattino – pasticceria di altissimo livello ma anche (bonus) pane-burro-e-marmellata -, ristorante a mezzodì (dove spicca l’hamburger d’astice) e pizzeria gourmet la sera. Ecco la formula di Sirani, uno dei tre tempi della pizza per cultori: gli altri due sono Saporè di Renato Bosco (l'”ultimo arrivato) a San Martino Buon Albergo, Verona, e i Tigli di Simone Padoan, a San Bonifacio, sempre a Verona, a cui va il merito di essere stato l’apripista di questa nuova tendenza. E proprio i Tigli sono stati galeotti per il Sirani: «Le cose non giravano benissimo, stavo pensando di chiudere, poi ho conosciuto Padoan e ho deciso di provare a seguire la sua strada», racconta il ruvido patron Nerio Beghi, che nella nuova avventura ci ha messo del suo e certo oggi non conosce crisi: il suo locale è sempre pieno e tutti fanno la fila per mangiare le sue pizze a 35, 24, 18 euro. Che sono buone, buonissime, con ingredienti iperbolici, una pasta fatta con farine iperselezionate, con una lievitazione “eterna” e una creatività da chef d’haute cuisine. Come quella di Bosco (per ora il mio preferito) e Padoan, del resto. Insomma, da provare, lasciando uno spazio per i dolci, perché davvero sono imperdibili.

0

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *