http://geishagourmet.com/2012/03/29/roma-pipero-al-rex/

Roma | Pipero al Rex

by giovedì, marzo 29, 2012

Non fatevi ingannare dall’ingresso del locale, che è quello dell’Hotel Rex, semplice e formale. Appena varcherete la porta e salirete le scale, vi troverete davanti alla reception dell’albergo. Non fermatevi, voltate lo sguardo a destra. Lì, ad accogliervi ci sarà un altro mondo, fatto di suggestioni parigine, giochi di luci sapienti, design, cordialità e gioco culinario puro, racchiusi in una stanza dominata da un immenso camino antico in cui trovano collocazione appena sei tavoli. Un locale in miniatura di un ragazzo pieno di passione: guardi lui e il suo ristorante e pensi che è proprio vero che nella botte piccola sta il vino buono. Alessandro Pipero è approdato al Rex da pochi mesi e tutti lo conoscono per essere stato il sommelier di Antonello Colonna. Sorridente e gioviale, è lui il direttore d’orchestra del suo ristorante dove in cucina c’è il giovane Luciano Monosilio e dove potrete scegliere tra una carta con piatti a 20 euro l’uno (e con una pagina dedicata solo alla carbonara, proposta in diverse quantità, dai 50 ai 250 gr!) e  un menu degustazione di 9 portate a 80 euro in cui vi consiglio di lasciare carta bianca a Pipero. Perché qui si mangia e si gioca e l’imprevisto, e il non sapere cosa ti arriverà in tavola rende il gioco ancora più eccitante. In poche parole vi posso dire che da Pipero al Rex ho provato emozioni che non mi capitavano da tempo, piacevoli sorprese, sapori nuovi avvincenti, giochi di abbinamenti arditi e convincenti. Insomma, non vedo l’ora di tornarci.

Ecco i miei piatti:

grissini e lardo di Patanegra
mush mallow di Parmigiano, nocciole e arancio
polpetta di bollito di manzo e gel di porto
crudo d’oca, mela e senape
uovo affumicato patate e nocciole
ravioli ricotta e spinaci
tortellini con la panna
spaghetto mantecato di mare con uova di pesce volante
coniglio tonnato alla camomilla
bombette calde alla crema
piccola pralineria croccante
cracker di riso e gianduia al sale e frizz frizz

Il vino? Altra sorpresa. L’ho voluto scegliere io. Un cava Raventos reserva brut 2009, interessantissimo.

 

Telefono
064815702
0
1 Response
  • Gabriele
    marzo 29, 2012

    Fantastico !

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: