Riflessioni sull’amicizia davanti a un Dizero

by giovedì, gennaio 19, 2012

Uniche clienti del nuovo ristorante MoMa di via Bronzetti a Milano e accompagnate da una bottiglia di Montenisia Dizero Antinori (non male, ma non memorabile), due mie care amiche ed io parlavamo di fregature. Di tutte quelle amicizie desaparecide tutto d’un colpo senza apparente motivo, di quelle persone che a un tratto non ti chiamano più oppure solo se serve loro qualcosa.
– Sai quante volte mi e’ capitato?!, abbiamo detto io e A. L. invece era scioccata e diceva di aver finalmente imparato a non condividere tutto con tutti. Ma di aver perso per questo, in parte, la solarità.

Ecco. Mentre faccio rientro in treno e davanti mi scorre un paesaggio lunare fatto di alberi ghiacciati e fumosa nebbia, penso che niente possa toglierci il sole che abbiamo dentro. Saremo forse un po’ più accorte, ma nulla di più. Perché gli spiriti come i nostri amano la vita e amano far stare bene gli altri, sempre.

Un buon bicchier di vino e un piatto da mettere allegria, condito con un sorriso, da noi ci sara’ sempre. Anche quando le amiche talvolta si comportano in modi che noi non capiamo e in po’ ci fanno soffrire… Mentre io oggi ho pensato che A. e L. Sono due amiche splendide. Perché riescono ad amarmi nonostante le mie – seppur giustificate – assenze.

0

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *