http://geishagourmet.com/2011/08/06/franceschino-porto-la-savina-formentera/http://geishagourmet.com/2011/08/06/franceschino-porto-la-savina-formentera/http://geishagourmet.com/2011/08/06/franceschino-porto-la-savina-formentera/http://geishagourmet.com/2011/08/06/franceschino-porto-la-savina-formentera/

Franceschino | Porto La Savina | Formentera

by sabato, agosto 6, 2011

Eccomi qui, come promesso, a raccontarvi del locale che ha preso il posto del Mediterraneo, tra i più interessanti ristoranti di Formentera della stagione 2010, repentinamente quanto inspiegabilmente (era sempre pieno e la cucina era davvero buona) chiuso.

Al suo posto è nato Francescino, specializzato soprattutto in pizze e focacce super gourmet che prendono ispirazione dalle famose proposte dei Tigli di Verona. L’impasto è fatto con tre farine biologiche e vi assicuro che è davvero qualcosa di eccezionale, soprattutto nella versione focaccia, che risulta un mix di leggerezza, morbidezza e croccantezza raramente incontrata.

In carta, quindi, tra cosa potete scegliere? Le pizze, in rosso, spaziano dalla Profumi (pomodoro, capperi di Pantelleria, olive taggiasche, romsarino, con una burrata intera da spalmarci sopra) alla tataki di tonno con cipolla rossa, da quella con le acciughe a quella con vari tipi di roast beaf di Angus argentintino. Ma, come dicevo, sono le focacce quelle da non perdere. Davvero eccellente la San Daniele (con crescenza e prosciutto stagionato 24 mesi), buona anche la Joselito e mi dicono eccellente quella con i gamberi rossi di Formentera.

C’è poi una mini proposta di antipasti, dove potrete trovare Serrano come sarde en saor, cozze e vongole alla marinara, il tipico baccalà dell’isola, oppure l’altrettanto tipico fritto misto di calamari, gamberi ed emperadores (polpettine di pesce spada impanate con farina e mandorle), che ho ordinato io, trovandolo buono ma non eccezionale.

In carta anche una piccola lista di pescato del giorno, che non ho avuto modo di assaggiare. Ottima la piccola pasticceria italiana. Sparuta quanto costosa la carta dei vini. Francesca, torinese, e Francesco, bresciano, fanno sicuramente una proposta inedita per Formentera, con le loro pizze e focacce da veri gourmet, anche grazie all’eccellenza della materia prima utlizzata, difficili da trovare di questo così alto livello anche in Italia.

E così, mi è capitato per la prima volta nella mia vita di pagare per una focaccia al Pata Negra ben 36 euro… Per quella al San Daniele 26 euro, per la pizza Profumi 27 euro. Penso che incornicerò lo scontrino.

Franceschino

Porto Formentera Mar La Savina

0

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: