Finale ViniBuoni d’Italia. Il clou il 29 luglio

by giovedì, luglio 14, 2011

Grande attesa per la Finale della Guida ViniBuoni d’Italia di Touring Editore, in cui si sceglieranno tra diverse centinaia di vini, prodotti rigorosamente da soli vitigni autoctoni italiani, i migliori, i vini “coronati”.

E’ tradizione, ormai assodata da anni, che i migliori vini, presenti nella guida dell’anno successivo, vengono degustati in TOTALE TRASPARENZA, ovvero in degustazione cieca con la possibilità per gli appassionati, i produttori o meglio i giornalisti non appartenenti al panel di degustazione ufficiale, di poter assistere in diretta e degustare gli stessi vini (sino ad esaurimento posti).
Le degustazioni delle etichette selezionate per la finale inizieranno mercoledì 27 per concludersi venerdì 29 luglio, nell’incantevole borgo abruzzese di Civitella del Tronto, in provincia di Teramo.
Il momento più importante sarà Venerdì 29, quando alle 17, presso il Palazzo del Governatore nell’Antica Fortezza, verrà data comunicazione ufficiale delle “corone” alla presenza delle Istituzioni, dei giornalisti, dei curatori e dei produttori. Dopo ci sarà la Grande Degustazione dei Migliori vini da vitigni autoctoni d’Italia.

La location quest’anno è l’incredibile e suggestiva Fortezza di Civitella, la più grande d’Europa, scelta, oltre che per la sua straordinaria bellezza, per il suo significato storico-politico, particolarmente attuale quest’anno occasione del 150° dell’Unità d’Italia!
All’indomani della proclamazione dell’Unità d’Italia (17 marzo 1861), Civitella,borgo simbolo della resistenza borbonica al nuovo Stato “d’Italia”, continuò a resistere all’assalto delle truppe piemontesi ancora per alcune settimane!

L’evento sarà seguito dalla “Notte delle Corone”, con la degustazione dei “vini coronati” e finalisti, dei vini del Consorzio di tutela “Colline Teramane”, con una serie di assaggi preparati dai migliori chef teramani aderenti all’Associazione Qualità Abruzzo. Domenica Vagnarelli del Ristorante “Mediterraneo”, Alba Adriatica (Te), Luca di Felice del Ristorante “Zunica1880”,Civitella del Tronto (Te), Massimiliano Capretta dell’ “Hostaria L’Arca”, Alba Adriatica (Te), Vito Pepe del Ristorante “Beccaceci”, Giulianova (Te), Claudio Di Remigio del Ristorante ”La conchiglia d’oro”, Pineto (Te) e Sandro Ferretti della Pasticceria “Ferretti”, Roseto degli Abruzzi (Te), daranno prova del loro talento in cucina in un menu speciale per la cena che avrà luogo all’interno della Fortezza, in uno degli scorci più emozionanti: le rovine del Palazzo del Governatore e sarà appannaggio di pochi fortunati tra personalità e giornalisti.
La finale s’intreccerà con un altro importante e significativo evento. Da Domenica 24 Luglio la rocca aragonese diverrà infatti l’avamposto dell’arte in tutte le sue varianti: pittura, fotografia, video, installazione, scultura. Sette le aree della fortezza dedicate all’evento che ospiterà la sezione dei 40 artisti abruzzesi della Biennale di Venezia. Il progetto, curato da Umberto Palestini -docente di Teoria e Metodo dei Mass media presso l’Accademia di Belle Arti di Urbino e Coordinatore Regionale del Padiglione Italia/Abruzzo- s’inserisce nell’ambito dell’iniziativa “Padiglione Italia”, parte integrante alla 54° Esposizione Internazionale d’Arte di Venezia, ideata e curata Vittorio Sgarbi.
La festa continuerà Sabato 30 luglio quando il Borgo e la Fortezza saranno aperti per offrire al pubblico assaggi dei vini finalisti insieme agli ottimi prodotti locali.
L’evento è organizzato da Witaly con la collaborazione della Guida Vinibuoni d’Italia, del Touring Editore, della Camera di Commercio di Teramo e del Comune di Civitella del Tronto.

0

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *