http://geishagourmet.com/2011/02/13/un-broccolo-da-gourmet/

Un broccolo da gourmet

by domenica, febbraio 13, 2011

Il Broccolo Fiolaro di Creazzo è così chiamato perché la struttura del cespo prevede lo sviluppo di una miriade di polloni, i fióli, ossia i figli appunto, che costituivano, insieme alle patate ed ai cereali, la base dell’alimentazione di sussistenza delle famiglie di queste zone agricole nel periodo invernale. Il Broccolo Fiolaro di Creazzo è stato selezionato e riprodotto da generazioni di agricoltori delle meravigliose colline appena fuori Vicenza e per un periodo piuttosto lungo di tempo è stato “salvato” dall’estinzione da solo due famiglie di contadini della zona. Per le sue caratteristiche organolettiche uniche, è stato oggetto di un progetto di recupero che ha coinvolto molti soggetti istituzionali fra cui si annoverano la Provincia di Vicenza, attraverso l’Istituto di Genetica e Sperimentazione Agraria “Nazareno Strampelli” di Lonigo, che ne conserva una certa quantità di semi nel caveau della propria banca del germoplasma di tutte le varietà agrarie del Vicentino; il Consorzio di Promozione Turistica “Vicenza E’”, che ne ha seguito tutte le fasi di istituzione a De. Co., fino alla Pro Loco di Creazzo che, attraverso la creazione della Festa del Broccolo Fiolaro, una sagra al coperto che si tiene nel cuore dell’inverno, ha consentito a questo ortaggio di origini umilissime di diventare il protagonista di un rinnovato interesse alla sua riproduzione da parte di un numero sempre maggiore di coltivatori diretti.

Per il presidente del consorzio “Vicenza E’”, Dino Secco, «sembra che il nostro broccolo fiolaro dalle povere cucine di campagna del dopoguerra sia approdato alle tavole dei migliori ristoranti del Vicentino, fino da Cracco a Milano ed ora anche alla televisione in una trasmissione dello spessore di Geo&Geo, ci convalida nella convinzione che il nostro territorio sia un giacimento di risorse, vere e proprie perle selvatiche, da valorizzare con passione e costanza. Il broccolo fiolaro è un esempio di successo di un’azione di marketing territoriale che ha aperto la strada ad altri prodotti de.co. del territorio vicentino».

0

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *