Vino da film con Storaro e Luca Maroni: ecco Vinalia

by domenica, gennaio 30, 2011

Dall’unione di due ”maestri”, del vino e della pellicola, il vino diventa cinema d’autore. Con la supervisione alla cinematografia del tre volte premio Oscar, Vittorio Storaro, e la direzione scientifica di Luca Maroni, nasce ”Vinalia”, il corto che è stato presentato in anteprima assoluta il 28 gennaio nel corso della serata di gala della rassegna enologia di Maroni,  ”SensofWine”, al Palazzo dei Congressi dell’Eur.

Prodotto da Giovanni Storaro, figlio del grande Vittorio, con la regia e il montaggio di Lorenzo Peluso e la recitazione di Vittoria Belvedere e Massimo Foschi, ”Vinalia” rappresenta la prima parte di un progetto piu’ ampio: ”Vini d’Italia”, che vedrà la realizzazione di 15 DVD (Mithril Production S.R.L.) della durata di 40′ sulle zone vinicole italiane divise per regioni. Vittorio Storaro è la figura artistica cui e’ assegnato il compito di supervisionare l’ideazione artistico creativa del progetto, mentre Luca Maroni rappresenta la figura intorno alla quale esso si articola: sara’ lui il Virgilio di un viaggio attraverso l’Italia enologica. Il vino per la prima volta al centro di un grande progetto culturale che esalta il nostro territorio e la sua produzione con l’obiettivo di realizzare un grande atlante visivo, non solo dei terroir vinicoli italiani, ma del nostro ”bel Paese”, attraverso le suggestioni per immagini di un grande maestro dell’arte cinematografica come Vittorio Storaro.

”Da sempre – spiega Vittorio Storaro – il mio vocabolario visivo parla in termini di Luce e Ombra di Colori e Elementi di sole e di luna e li ho sempre applicati al racconto di una storia e quindi per la prima volta mi si apriva la possibilita’ di applicare il mio vocabolario visivo alla natura. Una frontiera nuova a cui mi sono immediatamente dedicato coinvolgendo dei giovani professionisti che erano stati anche tra i miei migliori allievi dell’Accademia dell’Immagine de L’Aquila e con cui abbiamo condiviso l’impostazione creativa del lavoro sul Lazio che e’ la prima parte della collana di 15 Dvd che racconteranno questo mondo del vino tra mito e realta’ in un percorso di ombra nell’inconscio della nostra storia antica e di luce del nostro cosciente odierno tecnologico e d’avanguardia”.

”Fino ad oggi – afferma Luca Maroni – il vino non e’ mai stato rappresentato e comunicato attraverso la sua luce e la sua natura e con i produttori posti al centro della scena”.

”Il mio sogno era quello di poter rappresentare e divulgare l’Italia del Vino come fenomeno e spettacolo naturalistico, luminoso, come esempio di bellissime umanita’ virtuosamente applicate. Di avviare con questo strumento comunicativo un Rinascimento Culturale Agricolo e Naturalistico per il nostro paese”.

0

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *