http://geishagourmet.com/2010/12/13/cesconi-e-il-suo-nuovo-blauwal/

Cesconi e il suo nuovo Blauwal

by lunedì, dicembre 13, 2010

Accidenti, nel tourbillon di eventi e cose da fare non ho più parlato di Cesconi? Mi sa proprio di sì e chiedo scusa al caro Lorenzo e alla sua bella azienda. A fine novembre ho avuto la fortuna di assaggiare una settimana prima dell’uscita ufficiale, il loro primo metodo classico, il Blauwal, termine tedesco che sta per balenottera azzurra. «Un animale che porta fortuna», spiega Lorenzo Cesconi motivando il singolare nome che poi deriva dall’etichetta, riproduzione di un quadro raffigurante proprio una Blauwal che un pittore amico di famiglia anni fa aveva regalato ai fratelli di Pressano, in Val di Cembra. Premiatissima con il suo bianco di punta, l’Olivar, la Cesconi ha deciso di lanciarsi nel magico mondo delle bollicine «perché ci piacciono e volevamo anche noi una nostra etichetta». Il risultato, a mio avviso, non è niente male e sarà ancora meglio se Lorenzo e i suoi riusciranno a tenerlo sui lieviti 5 anni anziché gli attuali 40 mesi.

Blauwal è un 100% uve Chardonnay – per questa prima annata, del 2005 e del 2006 -, lasciato per nove mesi in barriques vecchie almeno quattro anni e poi messo ad affinare nell’acciaio per quaranta mesi. Il risultato è un prodotto di livello, raffinato che andrà sicuramente a valorizzare il marchio del TrentoDoc. «E’ dal 2004 che pensiamo a questo nuovo prodotto – spiega Lorenzo Cesconi – perché, da appassionati di bollicine, ci sentivamo pronti per fare anche noi la nostra etichetta ». La cantina di Pressano ha una produzione totale di circa 120mila bottiglie all’anno, commercializzate nel canale Ho.re.ca (hotel, ristoranti, enoteche), per il 70% sul mercato italiano. Del nuovo nato, il Baluwald, la prima produzione sarà di 3mila bottiglie per arrivare, a pieno regime e cioè tra un paio di anni, a quota 10mila. Il prezzo in cantina è stato fissato a 14 euro, mentre sullo scaffale costerà attorno ai 26.

0
1 Response
  • Lorenzo
    dicembre 18, 2010

    Una piccola precisazione Francesca: Blauwal rifermenta ed affina per 40 mesi in bottiglia (non in acciaio) ….buone bolle a tutti!!

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: