http://geishagourmet.com/2010/11/01/bologna-le-machere-e-trattoria-battibecco/

Bologna | Le Maschere e Trattoria Battibecco

by lunedì, novembre 1, 2010

Come ogni anno il Saie, fiera dell’edilizia conclusasi il 30 ottobre, per me è occasione di importanti momenti del settore costruzioni ma anche di nuove scoperte gastronomiche. Come ogni anno, la tappa obbligata è il Ristorantino Le Maschere (Via Agamennone Zappoli, 5 – tel. 051 261035), un posto rustico specializzato in pesce e dove il piatto forte è l’astice alla catalana (25 euro). Servita con rucola, pomodori e cipolla di Tropea, la catalana delle Maschere ha un segreto, custodito segretamente dal suo chef calabrese, in cui sicuramente c’è lo zampino anche di un po’ di curry. Ma per il resto è un mistero, che fa in modo di farvi tornare ogni volta sia possibile in questo locale dove non vi deluderanno nemmeno gli spaghetti alle vongole o la grigliata mista, con capesante, scampi, gamberi e spiedini di calamari.

Trattoria Battibecco, uno dei tavoli

La seconda sera a Bologna bisognava andare a caccia di qualcosa di nuovo, in compagnia di Stefania e Robert (che tra le tante cose è anche produttore di vino, ma di questo parleremo più avanti). Ho scelto la Trattoria Battibecco (www.battibecco.com), incuriosita dal menu pubblicato online: un tripudio di piatti ammiccanti, sia di carne che di pesce. E non ha deluso, questo locale visibilmente frequentato dai bolognesi più che dai turisti, dall’ambiente caldo e accogliente ma anche discretamente elegante. Deliziose le capesante ai funghi porcini e fonduta di formaggi, buona la rana pescatrice con quenelle di zucca, freschissima e saporita la catalana di crostacei al vapore. Interessante la carta dei vini, con belle etichette a prezzi equi e una vasta scelta di bollicine, bianchi e rossi, anche esteri.

 

0
2 Responses
  • Piero Valdiserra
    novembre 4, 2010

    Cara Francesca
    Vedo ora il tuo pezzo sui ristoranti bolognesi. La prima volta che sarai di nuovo in città, mi farebbe piacere averti mia ospite, nella scoperta di altri locali di tuo interesse.
    Ci conto. Un caro saluto.
    Piero Valdiserra – Giornalista enogastronomico bolognese

    • geishagourmet
      novembre 4, 2010

      Caro Piero, grazie davvero dell’invito e non mancherò appena torno in zona! Contraccambio l’invito se sarai in Trentino. A presto e buona giornata!

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: