http://geishagourmet.com/2010/09/20/cous-cous-fest-2010/

Cous Cous Fest 2010

by lunedì, settembre 20, 2010

E’ all’insegna dello slogan “What a colorful world” la prossima edizione del Cous Cous Fest, il Festival internazionale dell’integrazione culturale in programma a San Vito Lo Capo (Trapani) dal 21 al 26 settembre 2010. 
L’evento, che giunge quest’anno alla sua 13\sima edizione, celebra un confronto tra paesi dell’area euro-mediterranea e non solo, prendendo spunto dal cous cous, piatto della pace comune a moltissime culture. La manifestazione, organizzata dal Comune di San Vito Lo Capo in collaborazione con l’agenzia Feedback e i main sponsor Banco di Sicilia Unicredit Group ed Electrolux Professional, si ispira ad un mondo pieno di colori, un “colorful world” dove convivono le differenze tra culture, popoli e tradizioni. Protagonista indiscusso dell’evento è il cous cous, piatto ricco di storia ed elemento di sintesi tra culture, simbolo di apertura, meticciato e contaminazione. Una gara gastronomica tra chef di nove paesi, Algeria, Costa d’Avorio, Francia, Israele, Italia, Marocco, Palestina, Senegal e Tunisia, momenti di approfondimento, incontri culturali, talk show con la partecipazione di Vladmir Luxuria e seminari. L’Italia, vincitrice dell’edizione 2009, dovrà difendere il suo titolo confrontandosi con altri otto paesi che si affronteranno proponendo il cous cous cucinato secondo la propria tradizione gastronomica. A San Vito Lo Capo, infatti, il piatto del cous cous, ribattezzato piatto della pace, diventa il pretesto per fare dialogare i popoli, per un confronto a tavola che è, prima di tutti, un confronto culturale che valorizza le differenze all’insegna dello slogan “Make cous cous not war”. Gli chef si affronteranno in “sfide” ad eliminazione diretta durante le quali saranno votati da una giuria popolare e una giuria tecnica, guidata daEdoardo Raspelli, critico gastronomico e conduttore della trasmissione Melaverde, composta da giornalisti, scrittori ed opinion leader del mondo dell’enogastronomia. 
Trentacinque ricette di cous cous diverse saranno disponibili al villaggio gastronomico, dalle 12 alle 24, dal taboulè libanese al cous cous con latte di cocco, dalla variante del Senegal, con carne di vitello e agnello e datteri, alle ricette senza glutine, preparate con semola di mais, fino a quella a base di semola biologica.
E, come ogni anno, non mancheranno momenti di puro divertimento, con spettacoli di grandi artisti e concerti gratuiti che, sempre nel segno della multiculturalità, animeranno le serate dell’evento. Tra questi i Sud Sound System, Carmen Consoli e Daniele Silvestri. Il tutto nella splendida cornice di questa cittadina che con il suo clima caldo, il suo mare cristallino e la bellezza delle sue spiagge è la location ideale per prolungare un altro po’ il piacevole relax delle vacanze estive.

0

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *